Connect with us

Attualità

Edilizia scolastica, firmati i contratti per due scuole

Pubblicato

on

Avezzano – Una nuova sferzata per il programma di edilizia scolastica portato avanti dall’amministrazione comunale di Avezzano. Sono stati firmati ieri mattina, alla presenza dell’assessore Chiara Colucci, due nuovi contratti di appalto, uno relativo ai lavori di adeguamento alla normativa sismica della scuola elementare “Don Bosco”, l’altro per l’intervento di realizzazione della nuova scuola materna, nel quartiere di Borgo Angizia.

La prima firma è stata quella del contratto che riguarda i lavori alla “Don Bosco” mediante demolizione e ricostruzione di una parte dell’edificio. «L’importo complessivo dell’intervento è pari a 500.000 euro di fondi della ricostruzione», spiega il dirigente del settore di Edilizia scolastica, Sergio Pepe, «l‘intervento prevede la demolizione di un corpo del fabbricato e la sua ricostruzione. La struttura interessata ha una superficie di 374 metri quadrati, su due piani, in cui sono presenti 6 aule oltre ai servizi e al corpo scala. La durata dei lavori è prevista in 180 giorni». Il contratto è stato stipulato con Costruzioni Lbc srl (capogruppo) e Palermini costruzioni srl (mandante).

L’altro contratto è stato stipulato con Cataldi restauri e costruzioni srl (capogruppo), Euroimpianti tecnologici srl (mandante) e Dolmen legno srl (mandante), per i lavori di realizzazione della nuova scuola materna in via America (Borgo Angizia). «L’importo complessivo dell’intervento è pari a 1.220.000 euro, di cui 629,370 di finanziamento concesso dal Miur con decreto interministeriale del 06/06/2017 (Mutui BEI) mentre la restante somma di 590.630 euro è finanziata con fondi dell’amministrazione comunale», precisa l’assessore Colucci. «L’intervento prevede la realizzazione di una nuova scuola materna di 3 sezioni», va avanti, «che potrà ospitare 90 alunni, avrà una superficie utile di 668,50 metri quadrati. La struttura è prevista in cemento armato con copertura in legno, l’edificio sarà ad alta efficienza energetica e prevede un ampio utilizzo di materiali ecocompatibili. Sarà inoltre dotato di un impianto fotovoltaico da 16 kW di potenza. La durata dei lavori è prevista in 222 giorni».

«La conclusione del processo di affidamento dei lavori di costruzione del nuovo complesso scolastico di Borgo Angizia darà al quartiere una struttura nuova e moderna dove i bambini riceveranno, in piena sicurezza, la formazione necessaria che li porterà ad essere i cittadini del domani. La nuova scuola andrà a riqualificare un’area ad oggi abbandonata e spesso anche degradata», conclude l’assessore Colucci, «l’altro appalto, invece, renderà la scuola Don Bosco finalmente rispondente ai criteri antisismici, cosa importantissima in un territorio come il nostro, che subisce spesso le ingiurie della forza della terra. La sicurezza è una delle responsabilità amministrative a cui tengo di più. L’edilizia scolastica è un settore nodale di un paese che vuole dirsi civile ed è da qui che se ne misura la modernità e l’intelligenza».

Attualità

COLDIRETTI, sapere cosa si mangia: parte la raccolta firme per lo stop al cibo anonimo

Pubblicato

on

Anche in Abruzzo lanciata la raccolta firme “eat original”

Marsica – Sapere cosa si mette nel piatto. Un passaggio fondamentale per una scelta consapevole circa la propria alimentazione e, dunque, la propria salute. Un fatto che potrebbe sembrare scontato, ma che non lo è affatto: l’etichettatura di origine obbligatoria degli alimenti è stata introdotta per la prima volta in tutti i Paesi dell’Unione Europea nel 2001 dopo l’emergenza mucca pazza nella carne bovina per garantire la trasparenza con la rintracciabilità e ripristinare un clima di fiducia. Da allora molti passi in avanti sono stati compiuti ma resta l’atteggiamento incerto e contradditorio dell’Unione Europea che obbliga a indicare l’origine in etichetta per le uova ma non per gli ovoprodotti, per la carne fresca ma non per i salumi, per la frutta fresca ma non per i succhi e le marmellate, per il miele ma non per lo zucchero.

“Il cibo è espressione di vita e, come tale, è sacro. Per questo va prodotto in modo etico, responsabile, sano e rivolto alla tutela del consumatore e delle nuove generazioni”. E’ il senso emerso dalla tavola rotonda “Il valore etico del made in Italy” promossa nell’ambito della premiazione degli Oscar green 2018 da Coldiretti Abruzzo nella Sala Capozucco di Palazzo de’ Mayo alla presenza dell’arcivescovo Bruno Forte e del sindaco Umberto Di Primio, del presidente di Coldiretti Abruzzo Silvano Di Primio, del direttore Giulio Federici e del presidente nazionale di Coldiretti Senior Giorgio Grenzi, oltre ai dirigenti dell’organizzazione e altre autorità.

Un confronto di idee e prospettive nell’ambito del quale è stata illustrata dal presidente Silvano Di Primio e lanciata ufficialmente anche in Abruzzo la petizione “Eat original: unmask your food” (stop al cibo anonimo). Si tratta di una Iniziativa dei cittadini europei (ICE) promossa da Coldiretti a Bruxelles insieme ad altre nove associazioni con lo scopo di convincere l’Europa ad estendere l’obbligo di indicare in etichetta l’origine di tutti gli alimenti.

Per spingere l’Unione Europea a completare il percorso per la piena tracciabilità in etichetta nasce – spiega la Coldiretti – un fronte europeo per la trasparenza in etichetta con la raccolta di un milione di firme in almeno 7 Paesi dell’Unione. L’obiettivo è dare la possibilità a livello europeo di estendere l’obbligo di indicare l’origine in etichetta a tutti gli alimenti dopo che l’Italia, affiancata anche da Francia, Portogallo, Grecia, Finlandia, Lituania, Romania e Spagna, ha già adottato decreti nazionali per disciplinarlo in alcuni prodotti come latte e derivati, grano nella pasta e riso.

Una scelta che – evidenzia la Coldiretti – rafforza la richiesta dei cittadini alla Commissione Europea perché imponga “dichiarazioni di origine obbligatorie per tutti i prodotti alimentari al fine di prevenire le frodi, proteggere la salute pubblica e garantire il diritto all’informazione dei consumatori”. Nello specifico – sottolinea la Coldiretti – questa proposta d’iniziativa dei cittadini si prefigge di rendere obbligatoria l’indicazione del paese di origine per tutti gli alimenti trasformati e non trasformati in circolazione nell’UE. La petizione chiede infine di migliorare la coerenza delle etichette, inserendo informazioni comuni nell’intera Unione circa la produzione e i metodi di trasformazione, al fine di garantire la trasparenza in tutta la catena alimentare.

Il sito per sottoscrivere l’iniziativa è: www.eatoriginal.eu.

In Abruzzo inoltre è possibile firmare nei mercati di Campagna Amica, negli uffici Coldiretti e in diversi punti di raccolta previsti settimanalmente.

Continua a leggere

Meteo

Bianco buongiorno dalla Marsica, prima neve sui tetti

Pubblicato

on

Marsica – E’ un bianco buongiorno quello di oggi nella Marsica, la notte appena trascorsa ci ha regalato la prima spolverata di neve a bassa quota di questo fine 2018. Imbiancati i comuni al di sopra dei 700 m. Fiocchi fin su Avezzano e spolverate di neve tra TagliacozzoMagliano dei MarsiMassa D’Albe, CollelongoCastellafiume e  Cappadocia. Buoni accumuli invece in alta quota, con 15 cm a Marsia,  Ovindoli  e Camporotondo.
Neve anche in provincia, a L’Aquila e nei comuni della Valle Aterno si registrano accumuli di neve che vanno dai 10 ai 15 cm anche a bassa quota. Imbiancata anche la A24 nel trattao L’Aquila-Teramo. Nel corso della giornata sarà possibile un lieve rialzo termico con fiocchi solo a quote più alte compresi tra gli 800 e 1000 metri. Previsioni a cura di Marsica Meteo.

Continua a leggere

Meteo

Bianco buongiorno dalla Marsica, imbiancate Marsia e Pescasseroli

Pubblicato

on

Tagliacozzo – E ‘un bianco buongiorno quello che arriva dalla Marsica dove nella notte, come annunciato dalla previsioni meteo, la neve è arrivata puntuale ad imbiancare i monti fin sotto i 1400 metri di quota. Spettacolari le immagini che arrivano da Marsia, frazione di Tagliacozzo, con il suo caratteristico paesaggio ricoperto dalla coltre di neve candida. Localmente le nevicate hanno raggiunto i 1100 metri tingendo di bianco anche Pescasseroli.

Continua a leggere

Attualità

“Fame di Pane”, alla scuola Madonna del Passo va in scena lo spettacolo del TSA

Pubblicato

on

Avezzano – Andrà in scena domani, venerdì 23 novembre alle 15.45, presso la scuola Madonna del Passo di Avezzano Fame di Paneuno spettacolo teatral musicale con la regia di Mario Fracassi, con Francesco Sportelli e Alessia Tabacco e un forno. La produzione è del Teatro Stabile d’Abruzzo, in collaborazione con “Il Volo del coleottero”. “Acqua, sale, farina e lievito quattro elementi naturali e fondamentali per costruire un alimento antico e genuino, portatore di simboli e significati che appartengono a tutte le culture: il pane. Tino e Rosetta due panettieri buffi e strampalati, conducono i piccoli spettatori in un percorso di storie e leggende sul pane. Come è nato il primo pane? Con quanti semi diversi si può fare il pane? Che cos’è la lievitazione? Perché il pane è così buono?Le risposte a queste ed altre domande si snocciolano durante lo spettacolo attraverso le storie, le musiche e le canzoni originali. Lo spettacolo, che rientra nell’ambito del progetto Sistema Cultura Abruzzo del TSA, non sarà solo immaginato e raccontato, durante la narrazione verranno coinvolti tutti i sensi: il pane prenderà forma, odore e sapore! Un’occasione per sviluppare un percorso di educazione alimentare, per affrontare le tematiche legate al pane dal punto di vista interculturale e generazionale. Si tratta di un modo giocoso per parlare di un cibo che tutti conosciamo, che sta alla base dell’alimentazione, per scoprire come si fa il pane, oggi, nei laboratori dei fornai, nella panetteria sotto casa e anche in casa. Servono ancora terra, acqua, aria, fuoco, tempo e gesti delle mani?”

Continua a leggere

Attualità

Luco dei Marsi. Sette giorni di eventi, seminari e una storica fiera in edizione speciale nel primo G7 dell’Agricoltura e del Cibo

Pubblicato

on

Luco dei Marsi – Sette giorni di eventi, seminari, laboratori culinari, visite didattiche alle aziende locali e regionali, arte, musica, proiezioni, degustazioni, con la storica fiera di Sant’Andrea allestita, per l’occasione, in edizione speciale.

Sarà tutto questo il “G7 dell’Agricoltura e del Cibo – Quale agricoltura, quali tecnologie, quale cultura”, in programma dal 29 novembre al 5 dicembre a Luco dei Marsi, organizzato dall’Amministrazione comunale in sinergia con il Tavolo Verde permanente per l’Agricoltura.

Gli eventi in programma si svolgeranno tra il Comune, viale Duca degli Abruzzi – in occasione della Fiera di Sant’Andrea chiuso al traffico e location aggiuntiva degli allestimenti – via F.Ciocci (“Il Montanaro”), piazza Umberto I e il palazzo dell’ex municipio.

Nel ricco calendario di eventi, accanto ai convegni che vedranno protagonisti qualificati relatori sui temi centrali dell’Agricoltura e del cibo, i focus sugli alimenti e sulle produzioni fucensi e marsicane: ortaggi e frutta, ma anche miele, zafferano, olio, formaggi, norcineria, proposti poi nelle gustose interpretazioni degli chef.

La manifestazione, come sottolineano la sindaca Marivera De Rosa e Giorgio Giovannone, assessore all’Agricoltura e vicesindaco, “È una prima edizione e si inscrive nel più ampio progetto di valorizzazione e promozione dell’Agricoltura, un rafforzamento del settore che è tra gli obiettivi principali dell’Amministrazione Luco Bene Comune. L’Agricoltura è per il nostro territorio una vocazione naturale e una risorsa straordinaria, cardine della nostra economia. Si può certamente affermare che la storia del nostro paese sia stata, ancor più di quanto accaduto in altre zone, fortemente intrecciata con quella del Fucino, prima lago e poi piana. Oggi, anche con riguardo alle nuove tecnologie, alla grande attenzione e alla consapevolezza relativa a tutto quanto attiene al cibo, può e deve offrire prospettive concrete per i nostri giovani. Sono molte le criticità di cui il settore soffre, ma siamo convinti che la strada maestra per affrontare queste criticità, e al contempo preparare il terreno al futuro, passi necessariamente attraverso la cooperazione tra amministrazione, agricoltori, imprenditori, associazioni e istituzioni: con questa consapevolezza siamo partiti dalla costituzione del Tavolo Verde permanente per l’Agricoltura, e procediamo in questa direzione. Questa manifestazione sarà l’occasione per fare il punto sullo “stato dell’arte” nel settore, per confrontarsi circa problemi e potenzialità e focalizzare soluzioni e strategie di sviluppo ma, anche, una vetrina per le nostre attività produttive e uno spazio in cui condividere momenti di convivialità e di svago all’insegna della migliore enogastronomia a “kilometro zero”. Invitiamo tutti a partecipare”.

Continua a leggere

Meteo

Nevica a Ovindoli, Pescasseroli e Marsia. Allerta arancione per temporali nel resto della Marsica

Pubblicato

on

Marsica – Nevica nella Marsica fino a quota 110o metri. Sulle piste da sci di Ovindoli-Monte Magnola sono caduti 25 centimetri di neve, i fiocchi hanno raggiunto anche i tetti delle abitazioni di Ovindoli paese. Neve anche a Marsia di Tagliacozzo a quota 1450 metri e nevicata ancora in atto a Pescasseroli nell’area del Parco D’Abruzzo .

Allerta meteo codice arancione-criticità moderata per rischio idrogeologico per temporali è stata diramata nel resto della marsica fino alle 14 di domani. Le zone più colpite dalle precipitazioni saranno: Carseolano, monti Simbruini e Valle Roveto.

 

Continua a leggere

Meteo

Nevica sui monti della Marsica, diramata allerta meteo arancione per temporali

Pubblicato

on

Marsica – Il brusco cambiamento climatico annunciato è arrivato puntuale, come da previsioni, ed ha investito in pieno anche la Marsica. Comincia a nevicare sulle montagne marsicane con fiocchi segnalati a partire dai 1500 metri di quota. In particolare ad Ovindoli, sul Monte Magnola (1900 m) è in atto una nevicata di moderata intensità. Intanto il Centro Funzionale d’Abruzzo ha diramato una nuova allerta meteo per le prossime ore. Dalle 14 di oggi, lunedì 19 novembre, alle 14 di domani, martedì 20 novembre, è previsto codice arancione-criticità moderata, per rischio idrogeologico per temporali che colpiranno in particolare: Carseolano, monti Simbruini, Valle Roveto e Pescasseroli.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com