Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

E non ci indurre in tentazione…


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Ha destato un discreto clamore questa settimana una decisione che in realtà è frutto del buonsenso.

Ne parlavo ore fa a telefono con l’artefice di tale mossa e mi è parso evidente, da parte sua, l’intenzione di chiarire la filosofia che sta a monte della decisione e quali sviluppi potrebbe avere in un prossimo futuro.

Ma di cosa parliamo? Il sindaco di Carsoli, Domenico D’Antonio, ha deciso di vietare la vendita di alcolici, dopo la mezzanotte, in tutto il territorio comunale. Ripresa in ambito regionale, la notizia però è stata travisata e rivisitata, spesso ad arte, per creare un po’ di sensazionalismo.

Proibizionismo in salsa carseolana? Diciamo che filosoficamente potrei anche non essere d’accordo con la mossa del Primo Cittadino della Piana del Cavaliere. Perché? Allora, il discorso è questo, ne parlavo (scrivevo) settimane fa, riferendomi però allo spaccio di droga; non bisogna dare la colpa a chi vende ma a chi acquista.

Tralasciando i risvolti legati alla fede, penso che in linea di massima possiate essere d’accordo con me se scrivo che il libero arbitrio ricopre un ruolo nel nostro agire quotidiano. Ora che ci sia o meno un destino a monte, poco sposta sulle questioni pratiche legate al quotidiano. E allora?

Il ragionamento di non indurre in tentazione il povero ragazzo degli anni tremila mi sembra riduttivo e quello legato al nuovo proibizionismo invece fuorviante. Perché, in effetti, a monte un certo qual “interventismo” da homo faber c’è, in questa vicenda, e non va bocciato.

Affine alla sua ideologia e poco praticato in politica negli ultimi tempi, l’azione non andrebbe  criticata. Tutt’altro…

Va altresì però controllata, perché potrebbe diventare una pericolosa tendenza nonchè un alibi per scelte ancora più estreme. Molti guidatori corrono troppo con l’auto? E noi li mandiamo in bicicletta. Non paghi il biglietto sul treno? E noi togliamo direttamente i binari.

Non so se sono stato sufficientemente chiaro. Ho letto che i giovani avrebbero minacciato di andarsi a “rifornire” altrove nel circondario, nel caso in cui il provvedimento fosse diventato esecutivo (e nel mentre lo è diventato, ndd). Io, se veramente non ne potessi fare a meno, mi comporterei in un’altra maniera.

Come? Ho almeno un paio di soluzioni per le mani; la prima mi sembra un’ovvietà ma ha il suo perché. Compri l’alcol prima delle 24 e lo consumi dopo, in separata sede. La seconda, ancora più provocatoria; visto che il divieto arriverebbe per frenare gli schiamazzi in centro in piena notte, io allora mi metterei a “schiamazzare” anche senza alcol in corpo. Così, per protesta!

E per far sì che in Italia non si continui a guardare il dito che indica la luna e non la luna stessa…

Ps: è da stigmatizzare, però, di più la presa di posizione di alcuni commercianti che piangono miseria per i danni che tale provvedimento avrà sui propri incassi. Ma vi volete arricchire sulle debolezze altrui? Roba da sciacalli!

VALE

Luca DJ Di Giampietro

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top