Cronaca e Giudiziaria

E’ nato il tavolo contro la crisi dell’edilizia nella Marsica

Ufficializzato il tavolo congiunto Comune di Avezzano,  ANCE L’Aquila sezione di Avezzano, e gli Ordini Professionali degli Ingegneri, Architetti e Geometri. L’organismo, costituito di recente per far fronte alla grave crisi dell’edilizia nella Marsica, ha avuto la sua prima riunione operativa presso il Comune di Avezzano lo scorso 15 aprile.

Con Il Sindaco Giovanni Di Pangrazio, l’Assessore all’Urbanistica  Ferdinando Boccia ed il Dirigente del Settore Urbanistica Francesco Bonanni sono state affrontate molte questioni impellenti in un clima costruttivo e propositivo.

Fausto Dramisino, Vice Presidente dell’ANCE di Avezzano, rappresentante dell’Associazione nel tavolo congiunto, si è detto soddisfatto dei primi risultati ottenuti.

Fra questi la riduzione del 50% sulla monetizzazione degli oneri di urbanizzazione per il passaggio di destinazione d’uso da commerciale ad abitazione civile. Questo, oltre a venire incontro a numerosi piccoli proprietari di immobili,  permetterà la trasformazione di molti edifici dando vitalità agli interventi edilizi di trasformazione. A breve il provvedimento sarà ufficializzato con una determina.

Altro risultato importante è l’impegno assunto dal Comune a sbloccare l’istruttoria dei condoni edilizi grazie all’immediato reperimento di fondi dedicati allo scopo, trasferiti da altri capitoli.

La delibera è già stata predisposta e presto approderà in Giunta.

Si è parlato in termini positivi e di impegno da parte dell’amministrazione anche di microzonizzazione sismica del territorio di Avezzano, di regolamento energetico per gli edifici, di semplificazione del regolamento edilizio e di Sportello Unico.

Su quest’ultimo punto assicurazioni sono state fornite da parte del Sindaco e del Dirigente per accorciare i tempi sulla autorizzazione delle DIA e delle SCIA. Sarà destinata al servizio un’apposita figura tecnica deputata ad emettere un parere preventivo che potrà permettere di accorciare i canonici periodi di silenzio/assenso.

“Il tavolo congiunto ha molto lavoro da fare nei prossimi mesi – ha commentato Fausto Dramisino – Positivo il clima dello scambio con l’amministrazione comunale. Da tutti è stata recepita la necessità di misure urgenti per far fronte alla grave situazione delle imprese e dell’occupazione nell’edilizia, conseguente al blocco totale del settore da noi segnalato e di recente ribadito anche dalla parte sindacale”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top