Giudiziaria

Droga, si aggrava la posizione del 60enne coltivatore di marijuana

Prosegue senza sosta l’attività dei Carabinieri di Carsoli dopo l’arresto della settimana scorsa di Alberto Nitoglia, il 60enne pregiudicato di Roma sorpreso a Oricola mentre asportava alcune foglie dalla sua piantagione personale di marijuana.

Già la sera stessa, i militari, dopo averlo portato a Ostia per sottoporlo agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, avevano trovato in casa alcuni grammi di marijuana già essiccata, un bilancino e materiale per il confezionamento.

Pochi giorni dopo, i militari sono risaliti a un’altra casa di Oricola nella disponibilità di Nitoglia e hanno deciso di perquisirla. Qui hanno trovato venti grammi di marijuana sparsi per l’intera abitazione.

La droga era confezionata in contenitori di fortuna, che non lasciano dubbi circa la finalità di spaccio dell’arrestato. Oltre alla droga, i Carabinieri hanno sequestrato circa 800 semi di marijuana. Intanto l’arresto di Nitoglia è stato convalidato.

Il giudice del Tribunale di Avezzano ha applicato all’uomo la misura dell’obbligo di dimora nel Comune di Roma, con il divieto di uscire di casa nelle ore notturne. Ma alla luce dell’ultimo sequestro la posizione di Nitoglia potrebbe essere rivalutata.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top