Politica

Di Pangrazio e Rete Popolare Marsica: un incontro propositivo

Comune-di-Avezzano

Avezzano – Il sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio nei giorni scorsi ha tenuto un incontro con il vice sindaco Ferdinando Boccia, il neo assessore Alessandra Cerone e una rappresentanza del movimento politico – culturale “Rete Popolare Marsica” per discutere di una serie di iniziative e progetti in vista di un autunno intenso. Erano presenti all’incontro anche rappresentanti di diversi settori produttivi, del mondo della cultura, del volontariato e dell’associazionismo.

“Io sono un uomo del fare, – ha affermato il sindaco dopo i saluti di rito – lascio le vuote polemiche, imperniate sul nulla, palesemente distruttive prima di tutto per la città, ad altri. Inviterei costoro a rappresentare umilmente e attivamente un minimo capitale umano per se stessi e per la comunità alla quale appartengono.”

A testimonianza della sua concretezza, il Primo Cittadino ha voluto ricordare “i cambiamenti già avvenuti nella fisionomia della città, dalla viabilità alle piazze, come quelle di Borgo Incile, Via Nuova, la piazza del Mercato, completamente risistemata, ai punti d’accesso cittadini, finalmente caratterizzati in modo preciso, riconoscibile, e questo coinvolgendo anche gli studenti degli istituti cittadini.” Il sindaco poi, soffermandosi sul piano scuole, ha richiamato i lavori già iniziati alla Vivenza e ha annunciato che “poi toccherà all’edificio scolastico di via Cairoli e alle altre costruzioni per le quali è previsto l’intervento. Molti i progetti avviati e realizzati, e molti, nonostante i tempi difficilissimi per i Comuni, quelli in programma.”

Infine, il sindaco ha colto l’occasione per annunciare l’avvio del procedimento per l’annullamento degli atti riguardanti il nuovo municipio, approvati dalla precedente amministrazione. “Il procedimento, in atto di autotutela, porrà fine ad una impasse di anni. – dichiara Di Pangrazio – Dal 2006 ad oggi, ‘la grande incompiuta’ è costata alla comunità circa 6.000.000 di euro .”

“E’ un progetto di più ampio respiro quello al quale lavorerò, – ha detto il neo assessore Alessandra Cerone, che ha già conquistato il pieno sostegno del movimento Rete Popolare Marsica – un progetto per il quale  i territori cessino di essere più o meno piccole realtà che combattono aspre battaglie per la sopravvivenza ma tornino ad essere, e si affermino, come “il” Territorio, una forza capace di creare reale sviluppo e duratura prosperità per i nostri cittadini. Conosco Gianni Di Pangrazio da tempo e so che si lavorerà proficuamente. E’ un programma che andrà oltre questo mandato e abbraccerà non solo la dimensione cittadina. Per questo – conclude il neo assessore – è fondamentale l’apporto di tutti, in particolare delle associazioni che nel tessuto sociale nascono, si muovono e sanno operare .”

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top