Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

Di Pangrazio affida a facebook le sue ragioni


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

1240089_10200746474680503_480621647_nIl sindaco Gianni Di Pangrazio passa al contrattacco affidando a facebook le sue ragioni. Il riferimento è all’inchiesta in corso sul presunto uso improprio delle auto di
servizio della Provincia, che vede indagati lo stesso Di Pangrazio, che è anche
dirigente della Provincia e altre quattro persone: Patrizia Zazzara, Paola
Contestabile, Mario Scimia ed Ercole Bianchini.

La lettera: “Cari Concittadini, in qualità di Sindaco della nostra amata Città, Avezzano, sento il dovere di informarVi su ciò che sta accadendo rispetto a una verifica degli organi preposti sull’utilizzo dell’auto istituzionale per un viaggio a Napoli con
soggiorno a totale carico del sottoscritto. Prima di entrare nel merito della
questione, però, voglio mettervi al corrente sul contenuto dell’informazione di
garanzia….. “la mattina del sabato 10 agosto 2013 si faceva venire a prendere
a casa in Avezzano dall’autista Bianchini che si muoveva appositamente
dall’Aquila tramite autostrada per accompagnarlo, unitamente ad un suo amico,
(quella persona è un collaboratore dipendente del Comune) nella città di Napoli,
consentendo che poi il Bianchini tornasse a casa propria in L’Aquila; il 13
agosto 2013 si faceva venire a prendere a Napoli dall’autista Bianchini
facendosi riaccompagnare a casa”. Cari Concittadini, ho utilizzato l’auto,
concessa in comodato d’uso gratuito al Comune di Avezzano dalla Provincia
dell’Aquila, nel rispetto delle regole, in qualità di Sindaco, mentre ero in
aspettativa non retribuita da dirigente dell’Amministrazione provinciale. Questa
vicenda sarà presto chiarita lasciando venire alla luce la correttezza del mio
operato rispetto a una contestazione che ipotizza un uso improprio
dell’autovettura per una spesa quantificabile in 150/200 euro: ritengo che un
Primo cittadino possa svolgere il proprio compito in piena autonomia, anche di movimento, l’importante è che lo faccia, come il sottoscritto, nel rispetto delle leggi e nel supremo interesse della Comunità che gli ha concesso il grande onore di rappresentarLa. A questa nostra amata Città, che amministro senza aver percepito alcuna indennità, né rimborsi spese, (in sedici mesi ho lasciato nelle casse pubbliche quasi 50mila euro destinati al Microcredito e al settore sociale) sto dedicando tutte le mie energie per ridare alla comunità, giovani in testa, una prospettiva e un futuro”.

Click per commentare

0 Comments

  1. orig

    28 settembre 2013 at 10:26

    un futuro ai giovani soci di qualche “mescita” del centro…ma ce lo dice o no perchè ha usato stà benedetta macchina ?? a che titolo s’è fatto venire a prendere e riprendere dall’ autista? ce lo spieghi, è tanto semplice.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top