Cronaca e Giudiziaria

Di Nicola-Berardinetti: riorganizzare ed ottimizzare trasporti Marsica‏

Avezzano-Ripensare un sistema di gestione del trasporto pubblico locale nella Marsica capace di garantire un servizio più aderente alle esigenze del cittadino; ottimizzare l’integrazione con altri sistemi di trasporto, anche attraverso la riorganizzazione degli orari per migliorare le coincidenze con altri vettori; migliorare i collegamenti con i centri di offerta di servizi essenziali distribuendo al meglio la rete dei trasporti cercando di bilanciare le necessità economiche aziendali con quelle di equità ed inclusione sociale dei territori delle Aree interne.
Sono questi – secondo il consigliere regionale Maurizio Di Nicola- gli ingredienti principali che compongono la riorganizzazione dei trasporti locali della Regione Abruzzo. “Mi sento in dovere di rassicurare studenti, famiglie e fruitori del servizio – ha specificato Di Nicola-  sul fatto che le corse scolastiche e quelle dedicate alle persone  diversamente abili non sono e non saranno oggetto di ristrutturazione” . Oltre a questo, saranno migliorate le linee di penetrazione da e verso il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, cuore verde del Mediterraneo.
E’ della stessa idea di ristrutturazione anche il consigliere regionale Lorenzo Berardinetti che, nel corso di un incontro, tenutosi ieri, ha presentato un piano di riorganizzazione a tutti i sindaci della Marsica, al quale hanno preso parte anche il sottosegretario con delega ai trasporti,  Camillo D’Alessandro, il consigliere Maurizio Di Nicola, Antonio Montanaro, direttore di esercizio di Tua, ed Evelina D’Avolio, del consiglio di amministrazione di Tua.   “Dopo il primo incontro ad Avezzano – ha dichiarato Berardinetti-  si era detto di presentare delle proposte migliorative alla bozza del piano industriale, nella nuova ipotesi di piano è emersa l’eliminazione della sovrapposizione gomma-gomma e gomma-ferro, proprio come richiesto dai sindaci oltre ad un generale efficentamento del servizio.
“Questa proposta – continua il consigliere regionale-  sulla quale abbiamo ragionato insieme, dovrà ora essere portata al tavolo sindacale e poi calata nel piano industriale della azienda unica del trasposto abruzzese per una rivisitazione complessiva del servizio di mobilità marsicana”.
Positivo anche il commento di Camillo D’Alessando: “dalla proposta iniziale inserita nel piano industriale di Tua, che va sottolineato prevedeva la razionalizzazione solo per il servizio estivo, è scaturito un dibattito che ci ha portato di nuovo a confrontarci con gli amministratori locali. La proposta portata avanti dal Consigliere Berardinetti, per quanto riguarda il territorio marsicano, oggi è risultata integrativa e migliorativa della prima ipotesi, ora, il confronto continua con le rappresentanze sindacali territoriali”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top