Politica

Di Bastiano e la sua attività consiliare

Ultime battute di questa campagna elettorale che ha avuto e visti tanti protagonisti. Sono le ultime battute, sono quelle che precedono il classico giorno di riflessione prima che gli abruzzesi si rechino alle urne per decidere il loro prossimo futuro. Un futuro all’insegna della continuità o del cambiamento? “ Continuità – dice il candidato nella lista NCD Walter Di Bastiano – significa rinnovare la fiducia a chi ha lavorato con impegno e dedizione per il bene dell’Abruzzo, a chi ha partecipato attivamente alla vita del Consiglio, interagendo con i compagni di coalizione e confrontandosi con i colleghi dell’opposizione sulle iniziative”.

E a proposito di iniziative, tante sono state quelle in cui Walter Di Bastiano è stato protagonista nella legislatura regionale appena trascorsa. Promotore, cofirmatario, relatore. Un’attività intensa, passata in sordina. Non pubblicizzata, non reclamizzata, forse, a dovere. Un impegno assolto con umiltà, con il senso del dovere al servizio della politica, della gente. Una legislatura, quella vissuta da Di Bastiano nel ruolo di consigliere, che lo ha visto spaziare su più campi: dalla sanità al sociale, dall’agricoltura al territorio, dalla cultura allo sport, al turismo. Per quanto riguarda la sanità Walter Di Bastiano ha partecipato ai lavori riguardanti l’adozione dei provvedimenti relativi alla modalità di erogazione dei farmaci a base di cannaboidi per finalità terapeutiche, le disposizioni regionali in materia di parto fisiologico indolore, l’utilizzazione a fini umanitari del patrimonio dismesso dalle Asl.

Per il sociale, poi, si è occupato delle norme per l’istituzione degli sportelli anti stalking, della prevenzione, del contrasto e della dipendenza del gioco d’azzardo; dell’istituzione del garante per l’infanzia e l’adolescenza. Ha partecipato fattivamente ai lavori finalizzati alle disposizioni regionali in materia di agricoltura sociale, ad iniziative mirate all’adozione di provvedimenti urgenti a favore dei settore agricolo, forestale e della pesca. Ma il lavoro che senz’altro ha maggior rilievo dal punto di vista politico nell’attività di Di Bastiano in seno alla Regione Abruzzo, è stato quello che lo ha coinvolto nella stesura dalle “Composizione del nuovo regolamento del Consiglio Regionale”. Un documento fondamentale, specchio del chiaro segnale di svolta voluto dare all’indirizzo politico e gestionale dell’organo regionale. “L’Abruzzo, nella legislatura che si è appena conclusa, sebbene attanagliato da tante, anzi tantissime difficoltà – dice Di Bastiano – è riuscito a tenere botta In alcuni settore è perfino riuscito a crescere. Ora, per proseguire su questo cammino, è necessario dare continuità, confermando la fiducia a chi finora ha ben operato in tal senso”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top