Altri articoli

Depurazione: Di Paolo, 81 progetti per 75 milioni di investimento

Ottantuno progetti finanziati su 161 richieste arrivate per un investimento complessivo di 75 milioni di euro: sono le cifre che la Giunta regionale ha deciso di mettere in campo per dare un impulso decisivo alla depurazione e qualita’ delle acque in regione.

Il governo regionale ha infatti approvato la delibera che di fatto autorizza l’avvio di 81 progetti per la depurazione delle acque negli agglomerati urbani che hanno parametri di depurazione non conformi alle direttive europee in modo anche da evitare procedura di infrazione davanti alla Corte di giustizia europea. “E’ un passaggio vitale della nostra programmazione – ha detto l’assessore al Ciclo idrico Angelo Di Paolo – perche’ va a compimento una scelta ben precisa che ha portato ad impiegare il 10% dell’intero Par-Fas regionale sulle politiche di qualita’ e depurazione delle acque. Sappiamo benissimo – aggiunge Di Paolo – che sono necessari almeno 200 milioni di euro per cancellare le criticita’ riscontrate sul territorio, ma l’investimento di 75 milioni e’ considerevole e comunque e’ il primo di questa entita’ che viene fatto in regione.

E’ un passaggio obbligato, figlio di una precisa scelta politica che ha inteso recuperare il gap storico legato alla depurazione delle acque che ci ha collocato finora negli ultimi posti delle classifiche nazionali”. E, seppur tra mille difficolta’ finanziarie, la Regione Abruzzo sta lentamente recuperando posizioni su posizioni all’interno di una classifica virtuale, ma che pero’ diventa reale quando si guarda al territorio e alle scelte che in tutti questi anni si sono fatte. Sui tempi di realizzazione degli impianti tutto dipende dagli enti e societa’ sul territorio. “Gli 81 progetti finanziati avranno come stazione appaltante i Comuni e le societa’ di gestione – precisa Di Paolo – e quindi mi rivolgo a loro per avviare processi di evidenza pubblica e trasparenza amministrativa quanto piu’ possibili veloci in modo da mettere in attivita’ i depuratori e dare risposte ai cittadini e alle imprese”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top