Attualità

Depurazione CAM, al via la stagione dei lavori per oltre 12 milioni

Cantieri “salv’ambiente” in apertura nella Marsica, dove il CAM ha dato il via alla più grande stagione all’insegna dei lavori per l’adeguamento, potenziamento o realizzazione di nuovi depuratori e impianti fognari in dodici comuni. L’operazione da 12.179.064,97 euro (11.240.424,00 fondi Fas; 938.639,00 Cam) ha mosso i primi passi operativi con l’avvio dell’intervento di realizzazione del collettore fognario tra Camporotondo e Cappadocia (opera attesa da decenni): entrerà nella fase cruciale all’inizio dell’autunno, al termine delle  procedure di legge tese a “validare” i progetti esecutivi presentati dalle ditte assegnatarie degli appalti per gli impianti di Pozzillo di Avezzano, Tagliacozzo Trasacco, Carsoli, Celano, Gioia-Lecce-Ortucchio, Capistrello, Morino, Ortona dei Marsi (refe fognaria e impianto Ortona-Aschi).

“Per la Marsica si tratta di un grandissimo passo in avanti in un settore strategico per la salvaguardia ambientale e la valorizzazione del territorio – scandisce il presidente del consiglio di sorveglianza del Cam e sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio – che incorona il 2016 come l’anno della svolta per il CAM, sia sul versante della depurazione che sul fronte economico, dove il trend debitorio che sembrava inarrestabile, dopo anni e anni di crescita ha cambiato direzione segnando un decremento, seppur contenuto, del passivo. Il risultato va ascritto alla struttura, con in testa il Comitato di gestione, che sta interpretando al meglio le direttive degli azionisti pubblici tese a risanare la società, ottimizzare il servizio idrico integrato per tutti gli utenti e assicurare la tranquillità economica ai 132 dipendenti e alle loro famiglie. Senza dimenticare, però, il clima di tranquillità societaria di quest’ultimo periodo, che va difeso a tutti i costi affinché il Cam prosegua, senza intralci, nella direzione intrapresa foriera di risultati che, fatta eccezione per qualche denigratore di professione, sono sotto gli occhi di tutti”.

Il sindaco mette in risalto anche l’importanza del potenziamento del depuratore di Pozzillo che insieme all’impianto di Strada 2 andrà a soddisfare le esigenze depurative della Città con benefici per l’ambiente e per il comparto agricolo. Musica per le orecchie degli amministratori del Cam (Paola Attili, Presidente; Giuseppe Venturini, Amministratore delegato; Armando Floris, Consigliere di Gestione) che hanno appena approvato il consuntivo della svolta, ora in viaggio verso l’esame degli azionisti, ovvero i sindaci soci della società di gestione, chiamati a valutare in primis i numeri, ma senza dimenticare le prospettive decisamente più confortanti per un’azienda che solo qualche tempo era data per “defunta”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top