Politica

De Angelis interviene sul risultato elettorale

Avezzano – “Il primo avviso di sfratto al sindaco uscente è arrivato domenica: gliel’hanno recapitato il 56% di coloro che si sono recati alle urne e hanno votato per il sottoscritto e per gli altri candidati a sindaco, ognuno dei quali aveva una proposta alternativa a Di Pangrazio, che aveva annunciato di stravincere al primo turno e si è fermato al 44%”. E’quanto afferma il candidato sindaco Gabriele De Angelis.

“Molti dei suoi candidati non sono riusciti neanche a farlo votare, visto che il sindaco uscente ha raccolto addirittura il 6% di voti (circa 1500) in meno delle sue stesse liste. Per questo ha tentato la spallata al primo turno, perché sa benissimo che al secondo turno la maggioranza degli avezzanesi lo manderà a casa. Cavalcare strumentalmente l’avezzanesità non lo salverà. Si è visto sfilare reparti come neurochirurgia sotto gli occhi, imporre centri commerciali che hanno provocato la desertificazione del centro e chiudere industrie nella marsica senza mai battere i pugni sul tavolo.

Io ho un altro concetto di avezzanesità ed è quello di far crescere questa città, portarla di nuovo al centro dei percorsi di investimento a livello europeo, gli unici in grado non solo di assicurare lavoro e crescita ma una prospettiva futura per i giovani che ora, invece, preferiscono andare via. Avezzanesità nel mio linguaggio non significa elargire incarichi ai soliti noti o indebitare il Comune per gettare asfalto elettorale, ma fare del bene alla mia città, per tutti gli avezzanesi.

Per quanto riguarda l’esito del primo turno, io mi ritengo fortemente soddisfatto. Oltre un terzo dei miei concittadini mi ha dato fiducia e ha creduto a una coalizione giovane, nata pochi mesi fa, tributando al sottoscritto il 2% in più di preferenze rispetto alle liste, un consenso che già sta crescendo e continuerà a crescere esponenzialmente nei prossimi giorni”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top