Cronaca e Giudiziaria

Danni cinghiali, Confagricoltura denuncia Provincia e Regione

“L’inadempienza degli uffici provinciali e regionali rispetto ai piani di prevenzione e di controllo sui cinghiali, ha provocato gravi danni alle colture”. È quanto riportato nella denuncia alla procura della Repubblica di Avezzano, presentata da Confagricoltura L’Aquila nei confronti della Regione e della Provincia.

Secondo Confagricoltura il comportamento della Provincia consisterebbe nella mancata attuazione di piani di prevenzione e di controllo stabiliti dalla legge, che avrebbero provocato danni economici, ambientali e all’erario. Per quanto riguarda la Regione, il mancato controllo dell’esercizio delle funzioni delegate alla Provincia avrebbe contribuito a danneggiare economicamente le aziende e l’ecosistema.

“Negli ultimi anni – hanno commentato Vinicio Blasetti, presidente Zootecnica di Confagricoltura e Stefano Fabrizi, direttore Confagricoltura L’Aquila – si è verificato l’aumento della specie cinghiale, a causa dell’introduzione di soggetti provenienti dall’est Europa, che, trovando condizioni ambientali favorevoli ed in assenza di predatori naturali, si è riprodotta in modo considerevole. L’aumento numerico – concludono Blasetti e Fabrizi – è tale che, in assenza di risorse trofiche sufficienti, i cinghiali utilizzano le produzioni agricole per alimentarsi, con gravi danni per gli agricoltori”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top