Ambiente

D’Amico e il “Regolamento per la gestione faunistico-venatoria degli ungulati”

Aver imposto la discussione e l’approvazione del “Regolamento per la gestione faunistico-venatoria degli ungulati” da parte del centro destra nell’ultima seduta del Consiglio regionale ha SEMPLICEMENTE AGGRAVATO IL PROBLEMA- Il Vice Presidente del Consiglio regionale Giovanni D’Amico non può che condividere la posizione espressa dalla Confagricoltura marsicana.

“ Mi sono espresso contrario all’approvazione del Regolamento- ha dichiarato Giovanni D’Amico – , ed ho insistito perché se ne discutesse con più lucidità, proprio perché mi è subito stata chiara l’inutilità ed inadeguatezza del provvedimento. La ingiustificata fretta ha scontentato tutti: i cacciatori , che della selvaggina non fanno commercio; non ha risolto il problema degli agricoltori che tornano a denunciare , a quanto pare inascoltati, i danni subiti. Non aver definito la selezione del numero dei cinghiali e aver stralciato, su pressione degli animalisti, la selezione dei cervi e dei caprioli è stata una scelta penalizzante e per gli agricoltori i cui campi continuano ad essere devastati e , paradossalmente , per lo stesso l’Orso la cui tutela è sancita dalla Convenzione PATOM sottoscritta recentemente dal Parco Nazione d’Abruzzo e dalla Regione con l’Unione Europea. Sostanzialmente si è fatto un pastrocchio che scontenta tutti in non risolve alcun problema”

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top