Altri articoli

Dalla crisi si esce tutti insieme: incontro con Maurizio Pallante a Magliano

Sabato 21 dicembre alle ore 17:00 presso il convento di San Domenico a Magliano de’ Marsi Fare Verde onlus e Forum Ambiente e cultura hanno organizzato, con il Patrocinio della locale Amministrazione comunale, il convegno “dalla crisi si esce tutti insieme” per fare il punto sulle nuove forme di economia locale, solidale e sostenibile che si stanno diffondendo anche sul territorio marsicano. Tra i relatori, Maurizio Pallante, noto esponente italiano della decrescita.

Gli organizzatori ritengono che di fronte ad una crisi epocale, una parte della popolazione stia rivedendo profondamente il proprio modo di fare acquisti. Per Coldiretti sono più di 7 milioni gli Italiani coinvolti in gruppi d’acquisto solidali e 9 milioni sono quelli che a fine agosto hanno fatto conserve in casa per l’inverno utilizzando prodotti locali. Non si tratta solo di far quadrare il bilancio familiare: accorciando la distanza tra acquirente e produttore si riducono imballaggi e rifiuti, consumi energetici necessari per la conservazione dei prodotti e inquinamento generato dai trasporti. Allo stesso tempo, insieme a un prezzo equo per chi acquista, si garantiscono anche guadagni più alti per chi vende evitando speculazioni e rendendo più convenienti le produzioni biologiche e di qualità.

Per Massimo De Maio, referente marsicano di Fare Verde onlus e socio fondatore del Movimento per la Decrescita Felice, “Internet e le nuove tecnologie stanno accelerando il cambiamento e la diffusione di nuove forme di economia della condivisione e di consumo collaborativo: la rete consente di raccogliere più facilmente ordini per acquisti di gruppo, di mettersi direttamente in contatto con i produttori ma anche di scambiare o condividere tempo libero, beni e servizi. A fronte di una riduzione del reddito pro capite, le persone stanno inventando nuovi modi per usufruire dei beni di cui hanno bisogno. In due parole, stanno generando, dal basso, innovazione sociale. Questi fenomeni potrebbero permetterci di sostituire gradualmente la recessione con la decrescita felice”.

“La Marsica non è priva di simili esperimenti” aggiunge Ester Mordini, Presidente dell’Associazione Forum Ambiente e Cultura, “Forse pochi sanno che già da alcuni anni sono attivi anche sul nostro territorio gruppi d’acquisto solidali, piccoli produttori dediti alla vendita diretta, persone che si riuniscono per autoprodurre saponi e detergenti con ingredienti naturali, gruppi di giovani che hanno avviato orti sinergici collettivi. E insieme a nuove forme di scambio economico locale, solidale e comunitario, si producono anche maggiore consapevolezza e momenti di socialità e convivialità.”

L’incontro di sabato 21 dicembre vuole dare voce a queste vere e proprie avanguardie culturali marsicane mettendole in relazione con le riflessioni e le proposte del Movimento per la Decrescita Felice. Di fronte a pratiche che riducono gli sprechi ma che rischiano anche limitare ulteriormente i consumi, Maurizio Pallante, presidente del Movimento per la Decrescita Felice, risponderà a domande estremamente attuali e decisamente provocatorie: è possibile migliorare la vita delle persone in assenza di crescita economica? Come è possibile creare nuova occupazione mentre il Prodotto Interno Lordo continua a ridursi?

All’incontro, moderato da Mario Tiberi, già ordinario di politica economica alla Sapienza di Roma, parteciperanno esponenti di Associazioni, Gruppi di acquisto solidale, banca del tempo, produttori e amministratori locali. Riflessioni teoriche e buone pratiche si integreranno in un dibattito aperto a tutti i cittadini. L’auspicio degli organizzatori è quello che questo incontro possa contribuire a individuare nuove strade per uscire tutti insieme dalla crisi.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top