Abruzzo

“Dacci oggi il nostro pane quotidiano”: il pane abruzzese protagonista al Giubileo della Misericordia

Stamane, nella sede pescarese del Consiglio regionale dell’Abruzzo, il presidente Giuseppe Di Pangrazio, il presidente regionale FIESA Vinceslao Ruccolo, il presidente regionale di Confesercenti Daniele Erasmi e il direttore FIESA Angelo Pellegrino, hanno illustrato i dettagli del progetto dal titolo “Dacci oggi il nostro pane quotidiano“. Il 16 giugno prossimo a Roma, in Largo Giovanni XXIII, di fronte alla Basilica di S. Pietro, il pane d’Abruzzo verrà distribuito sotto il colonnato. “Sono 800 i panifici attivi in Abruzzo e circa 4000 gli addetti!”. Ad affermarlo Di Pangrazio che il 24 maggio scorso in assise regionale ha iscritto all’ordine del giorno una Legge sulla panificazione, approvata poi all’unanimità. (Legge n° 138/2015 “Disposizioni in materia di promozione e tutela dell’attività di panificazione in Abruzzo” ndr). “La manifestazione – spiega il presidente del Consiglio – organizzata da Fiesa Assopanificatori Confesercenti si svolgerà nell’ambito delle attività che si terranno durante il “Giubileo della Misericordia”, indetto dal Santo Padre”. L’Abruzzo sarà presente con il “Pane abruzzese a lievitazione naturale”, prodotto in “Pagnottina” da 250 grammi. Sulla pagnottina verrà posta un’ostia alimentare.

“Ho molto apprezzato il progetto – continua il presidente Di Pangrazio – cinque quintali di pane prodotto in Abruzzo verrà donato ai pellegrini del Giubileo, un dono questo che esige un impegno, quello di trasformare un prodotto della nostra terra, il grano. Un dono che sa di lavoro, sa di condivisione, sa di solidarietà, e sa anche di festa. Perché un prodotto così antico come il pane ci porta alla memoria dei nostri avi, che in tempi di povertà estrema se avevano pane in tavola potevano festeggiare”. “Fiesa Assopanificatori – ha spiegato il presidente Vinceslao Ruccolo – ha progettato e organizzato l’iniziativa a sostegno e per il conforto dei pellegrini, offrendo, a titolo gratuito, i pani e i prodotti da forno tra i più rappresentativi d’Italia”. Attento anche al valore del lavoro e della produzione di un alimento cosi fondamentale è stato il presidente regionale di Confesercenti Daniele Erasmi, che ha definito l’iniziativa “lodevole per il contenuto di natura sociale, ma anche economico e di promozione del territorio. Abbiamo inserito il logo della presidenza del Consiglio regionale dell’Abruzzo sui sacchetti che conterranno il pane in modo da fare di un gesto di amore per il prossimo anche un momento di valorizzazione delle nostre maestranze, prodotti, risorse. Per questo il nostro plauso alla sensibilità della Presidenza del Consiglio”. “Il pane verrà distribuito intero in modo che i pellegrini possano spezzarlo per condividerlo, gesto legato alla cristianità, diventerà un “Pane Votivo” – ha aggiunto il direttore di FIESA Ruccolo – abbiamo scelto un pane scuro, grezzo, quello che un tempo era considerato un pane povero e che oggi ha invece dimostrato di essere più salutare”. “FIESA si impegna a seguire attentamente la valorizzazione di questo prodotto – ha continuato – cercando di far in modo che, anche grazie alla Legge regionale di recente approvata e alle direttive Europee, si possano certificare i preziosissimi grani d’Abruzzo che vengono coltivati oltre i 400 metri di altitudine che rappresentano un eccellenza italiana”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top