Altri articoli

Dà una sprangata in testa per rubare un motorino, imputato alla sbarra

Per rubare un semplice motorino si può arrivare a fare di tutto. Anche dare una sprangata in testa a una persona. Sembra assurdo, invece, è quanto è accaduto a G.M., un 29 enne di Celano, colpito con un pezzo di ferro  che gli ha procurato lesioni talmente gravi, da renderlo inabile al lavoro per 30 giorni.

E il ragazzo, K.M., che è arrivato a tanto è ancora più giovane, appena 21 anni. E il tutto solo per impossessarsi del suo motorino Piaggio, parcheggiato lungo la strada.

I fatti risalgono al luglio 2012 e il Pubblico Ministero che ha condotto e le indagini è Vincenzo Barbieri. E il giovane ovviamente è stato rinviato a giudizio.

K.M., assistito e difeso dagli avvocati Gianluca e Pasquale Motta è, quindi, imputato (dei reati previsti dagli artt. 582, 585, 624, 625), per essersi impossessato del ciclomotore, al fine di trarne profitto.

Ieri, il Giudice Anna Carla Mastelli del Tribunale di Avezzano ha fissato la prossima udienza il 21 ottobre 2014.

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top