Politica

Critiche da Confagricoltura per istituzione di 4 nuove commissioni: “E gli agricoltori pagano”

Il consiglio dei delegati del Consorzio di Bonifica, nei giorni scorsi, ha deliberato l’istituzione di 4 commissioni consultive. “L’attuale deputazione amministrativa nata per volontà politica, ha deciso di costituire questi organismi sperimentati in passato ma poi abrogati dalle amministrazioni precedenti, per assoluta inutilità – spiega Francesco Sciarretta, componente il Consiglio dei Delegati – le commissioni costeranno 10.000 euro l’anno, che graveranno sui ruoli consortili pagati dagli agricoltori proprietari – continua Sciarretta – non vi è nessuna necessità di istituire una ‘Commissione per le entrate’, una per il ‘Progetto Fucino’, una per la ‘Valorizzazione turistica’ e una per le ‘Energie alternative e per la gestione del patrimonio'”. Dello stesso parere il presidente di Confagricoltura L’Aquila Fabrizio Lobene: “Le Commissioni serviranno solo ad intralciare i lavori degli uffici e a dare una ‘mancia’ di 2.000 euro lordi ad alcuni consiglieri di maggioranza rimasti senza incarico. Eppure il presidente Di Berardino – aggiunge Lobene – ha più volte espresso in privato la sua contrarietà alle commissioni, condividendo le obiezioni sulla loro inutilità. E’ evidente che alla fine ha ceduto alle pressioni degli ‘orfani’ del potere per evitare una sfiducia. E così, con il voto contrario dei consiglieri Sciarretta e Bonaldi e l’astensione di Di Pasquale è finito, per ora, il travaglio interno alla maggioranza che si è anche numericamente rafforzata. Per i problemi seri – conclude Lobene – gli agricoltori proprietari, per adesso, possono aspettare”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top