Calcio

Coppa Italia, per le marsicane destini opposti

Inizia a vedersi qualcosa della cura Lucarelli. Contro una temibile Torrese, l’undici biancoverde gioca prevalentemente nella metà campo giallorossa e rifila uno giusto 3 a 1 ai ragazzi di Maiorani, espulso a fine primo tempo per proteste (insieme al secondo portiere, direttamente dalla panchina), scaturite dalla altrettanto sacrosanta espulsione di Capparella, per un fallo da tergo su Gabriele Puglia.

Dinanzi a 116 paganti, con un manto erboso in discrete condizioni, Tabacco e compagni montano in cattedra da subito. Il primo tempo finisce 2 a 1 per i locali, grazie alle reti di Cini e Shiba per l’Avezzano, e al gol (rivelatosi poi della bandiera) da parte di De Sanctis (tra i migliori). L’espulsione di Capparella condiziona il gioco offensivo dei teramani, che non si fanno più minacciosi dalle parti di Paghera per tutti i secondi 45′ di gioco. Ci pensa ancora Shiba a chiudere i conti, con la rete del definitivo 3 a 1. In classifica di Coppa Italia, l’Avezzano si porta a tre punti e aspetta il risultato del confronto tra la Torrese e l’Angolana. Con quest’ultima giocherà, a Città Sant’Angelo, la gara decisiva per l’accesso alla finale regionale del trofeo tricolore. Obiettivo insieme al campionato del presidente Paris. La formazione dell’Avezzano scesa in campo dal primo minuto è stata la seguente: Paghera, Camporesi, Tabacco, Menna, Felli, D’Alessandro, Puglia, Kras, Shiba, Cini, Catalli. Sono entrati nella ripresa Federico Morelli, Italo Di Pippo e Walter Piccioni. Nessun ammonito nelle fila dei biancoverdi. Nota importante, a dimostrazione di una personalità in campo che cresce e di un direttore di gara, il sig. Ciarrocchi di Sulmona, sempre vicino all’azione e lucido nelle decisioni.
Triangolare A

MIGLIANICO – VASTESE: 0-0

Triangolare B

AVEZZANO – TORRESE: 3-1

Sfortunata prestazione del Celano nei sedicesimi di Coppa Italia di serie D. Gli uomini di Luiso sono stati eliminati ai calci di rigore (5-4) dall’Astrea Roma, dopo aver terminato i tempi regolamentari sull’1 a 1 (rete Buongiorno).

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top