Cultura

Convegno ad Avezzano su assistenza sessuale a persone con disabilità

Si è tenuto ieri, martedì 27 ottobre, presso l’auditorium in via Cav. di Vittorio Veneto, il convegno “Handicap e Sessualita” organizzato dall’associazione Freedom di Avezzano. Varie le figure professionali che vi hanno partecipato: fisioterapisti, psicologi ed insegnanti. Nella mattinata, la dott.ssa Annadelia Cipolla ha condiviso le idee e i tabù che ruotano intorno al concetto di sessualità. La dott.ssa Francesca Biancone ed il dott. Cristiano di Salvatore, attraverso la visione di un cortometraggio, hanno tenuto un laboratorio di cineforum. Nel pomeriggio Fabrizio Quattrini, docente universitario e presidente dell’Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica, ha proposto per la prima volta nella Marsica la nuova figura di assistente sessuale e il disegno di legge in Parlamento.

L’assistente sessuale è un operatore professionale con orientamento bisessuale, eterosessuale o omosessuale che deve avere delle caratteristiche psicofisiche e sessuali “sane”; aiuta le persone con disabilità fisico-motoria e/o psichico/cognitiva a vivere un’esperienza erotica, sensuale e/o sessuale. Gli incontri vanno dal semplice massaggio o contatto fisico al corpo a corpo, sperimentando l’esperienza sensoriale, dando suggerimenti sull’attività autoerotica, fino a stimolare e a far sperimentare il piacere sessuale dell’esperienza orgasmica. L’operatore ha una preparazione adeguata e qualificante e non concentrerà esclusivamente l’attenzione sul semplice processo “meccanico” della sessualità.

Promuoverà anche l’educazione sessuo-affettiva; uno degli obiettivi è abbattere lo stereotipo del “sesso degli angeli”, che vede le persone con difficoltà e disabilità assoggettate all’asessualità o non idonee a vivere la sessualità. L’assistente può contribuire a far ri-scoprire 3 dimensioni dell’educazione sessuale: 1) ludica: scoprire il proprio corpo; 2) relazionale: scoprire il corpo dell’altro; 3) etica: scoprire il valore della corporeità. A chiudere i lavori, l’educatore professionale Marco Pulzoni ha raccontato la sua scelta di voler diventare assistente sessuale.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top