Giudiziaria

Continua la caccia all’icona trafugata

Proseguono le indagini da parte dei carabinieri della stazione di Celano al comando del maresciallo Pietro Finanza, sul furto dell’icona bizantina avvenuta nello studio del parroco don Claudio Ranieri.

I militari hanno eseguito un altro sopralluogo ieri mattina nell’ufficio del reverendo e nessuna pista si sta tralasciando anche se gli inquirenti stanno valutando alcune ipotesi ben precise. Intanto, la preziosa reliquia è stata inserita nel “data base” del nucleo tutela patrimonio artistico e culturale dell’Arma, e questo renderebbe molto difficile piazzarla, in quanto la sua immagine ora è su tutte le banche date mondiali delle opere d’arte rubate.

Sembrerebbe comunque che a colpire sia stato qualcuno che conosceva sia le abitudini di don Claudio, il quale è stato quasi certamente seguito nei suoi spostamenti, sia gli ambienti da dove l’opera è stata trafugata.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top