Politica

Consorzio di bonifica, in arrivo finanziamenti per interventi di recupero idrico

Avezzano-È stata sottoscritta il 30 luglio scorso tra il Consorzio e la Regione Abruzzo Dipartimento Agricoltura la concessione che disciplina il finanziamento di 1.372.000 euro per interventi di recupero e riutilizzo delle risorse idriche non pregiate per usi irrigui e civili e l’intervento per impianto irriguo di Luco dei Marsi mediante riutilizzo delle acque reflue restituite dall’impianto di depurazione di “ Trasacco strada 36”.

A darne notizia, tramite una nota stampa, è il Presidente del Consorzio di Bonifica Ovest, Gino Di Berardino. La concessione -chiarisce Di Berardino- prende origine dall’attività svolta dalla passata amministrazione del Consorzio di bonifica, la quale ha predisposto la scheda progettuale di sintesi che ha dato il via alla procedura di finanziamento. Gli uffici consortili in questi giorni stanno redigendo il progetto esecutivo dell’opera che permette di dotare di rete fissa in pressione un ulteriore comprensorio irriguo nel tenimento dei Comuni di Trasacco e Luco dei Marsi prevedendo di fissare l’inizio dei lavori con il nuovo anno.

L’impianto, continua Di Berardino, si pone come obiettivo la razionalizzazione dell’utilizzo di risorsa idrica pregiata e di ottenere notevoli risparmi in termini di energia elettrica andando a servire  un comprensorio che vedrà risolto in maniera definitiva il problema di disponibilità irrigua durante la stagione estiva alimentandosi oltre che da acqua di riutilizzo del depuratore di Trasacco anche dal campo pozzi di località Balzone, sempre ricadente nel Comune di Trasacco.

“Come amministrazione – Deputazione e Consiglio dei Delegati – stiamo dando il massimo per risolvere le criticità del Fucino” afferma infine il Presidente Di Berardino e lancia un appello alle forze politiche al fine di accelerare le procedure che permettano di realizzare le opere necessarie al fine di distribuire per l’intera piana del Fucino acqua di qualità, ed assicurare e proteggere il territorio e le attività in esso presenti dai  mutamenti climatici in atto.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top