Politica

Confesercenti su sentenza Tiporisto: “L’imprenditore va sostenuto, non ostacolato”

“Nel novembre del 2011, come Confesercenti – dichiara il presidente provinciale di Confesercenti Domenico Venditti – eravamo già intervenuti sulla vicenda relativa alla chiusura dell’attività ‘Venditti Tiporisto’, auspicando tempi certi della giustizia per il bene dei titolari e dei 25 dipendenti rimasti senza lavoro. Oggi, nonostante ci siano voluti più di 4 anni e decine di udienze, salutiamo con soddisfazione la sentenza della Corte d’Appello di L’Aquila che ha cassato l’ingiusta ordinanza di chiusura del locale di via XX Settembre ad Avezzano. Adesso ci auguriamo che i titolari, stimati ed apprezzati imprenditori del settore alimentare e della ristorazione, abbiano la forza di riaprire l’attività e creare di nuovo occupazione.

E’ innegabile – continua Venditti – che questa vicenda pone degli interrogativi che ci riportano a questioni ancora irrisolte. I tempi lunghi della giustizia italiana fanno il paio con la burocrazia, e le difficoltà per gli imprenditori sono divenute insuperabili. Incertezza normativa, una miriade di leggi che sfuggono al controllo anche di chi le scrive, oppressione fiscale, controlli ispettivi dovuti ma eccessivi, stretta del Credito da parte delle banche. Oggi aprire un’impresa è difficile, tenerla in piedi lo è ancora di più. Come associazione di categoria – conclude il presidente di Confesercenti  – cerchiamo di stare al fianco delle imprese che quotidianamente si trovano a combattere con le lungaggini della burocrazia o, come nel caso di Tiporisto, con quelle della giustizia. Un imprenditore che si mette in gioco per aprire un’attività è una risorsa per l’intera città, va sostenuto e non certo ostacolato”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top