Cultura

Concerti, teatro, mostre: Festival della Piana del Cavaliere pronto al via

Pereto – Presentato ieri, giovedì 21 giugno, giorno della Festa della Musica, nella splendida cornice di Palazzo Altemps, il Festival della Piana del Cavaliere, alla sua seconda edizione. Dal 9 al 22 luglio nella Marsica, nei comuni di Pereto e Rocca di Botte, a metà strada tra Roma e L’Aquila: concerti, arti visive, spettacoli teatrali e aperitivi in musica.
Festival selezionato per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale
La dottoressa Luisa Montevecchi, Segretario Generale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, ha sottolineato come il 2018 sia l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, indetto dal Parlamento europeo e dal Consiglio dell’Unione europea, ricordando che il Festival della Piana del Cavaliere è stato selezionato per questa straordinaria ricorrenza.
Il Festival della Piana del Cavaliere e le masterclass gratuite, sono possibili grazie all’impegno della azienda Aisico S.r.l. (che nella Marsica, a Pereto, ha un centro prove esclusivo per la verifica e la certificazione di attrezzature stradali attraverso prove di crash), attiva nel settore della sicurezza stradale anche attraverso l’educazione e la formazione. Proprio per contribuire alla diffusione della cultura e al sostegno del settore, l’Aisico dal 2015 sostiene e produce eventi culturali.
Nel suo intervento, l’Ingegner Stefano Calamani, presidente di Aisico, e del Festival, ha rilanciato l’impegno dell’azienda per la valorizzazione del territorio, investendo sulla cultura e sui giovani. Le istituzioni locali intervenute alla presentazione, la Regione Abruzzo e i comuni della Piana, hanno espresso la volontà di sostenere il Festival. Anna Leonardi, direttrice artistica, ha presentato il tema che il Festival interpreterà in questa edizione 2018: L’artista è un uomo, individuando nell’arte lo strumento fondante dell’espressività umana, e quindi nel legame, denso e necessario, tra manifestazione artistica e essere umano.
Masterclass gratuite di alto perfezionamento musicale
Sono aperte sino al 2 luglio le iscrizioni alle masterclass gratuite di alto perfezionamento musicale, avvenimento portante del Festival per la sua unicità. La durata di ogni corso sarà di 4-5 giorni. Si potrà scegliere tra tromba, flauto, clarinetto, fagotto, oboe, trombone, basso tuba, percussioni, contrabbasso e violino. Un’occasione unica di incontro e studio con maestri di livello internazionale. Previste 5 borse di studio per gli studenti residenti nei comuni colpiti dai recenti eventi sismici. Le borse di studio permetteranno di coprire anche le spese di vitto e alloggio. I dettagli sulle modalità di iscrizione sono sul sito www.festivalpianadelcavaliere.it 
Un Festival che produce cultura

Durante la kermesse il Festival della Piana del Cavaliere produrrà due spettacoli: Il contrabbasso, di Patrick Süskind per la parte teatrale, e Carmina Burana di Carl Orff per la parte musicale. Uno dei maestri impegnati nelle masterclass gratuite di musica, il docente di tromba Kazuya Homma, con la sua presenza permetterà al Festival anche di realizzare un gemellaggio con l’università giapponese.
I luoghi del Festival
L’Abruzzo, con le chiese e le piazze dei borghi della Piana del Cavaliere, Pereto, Rocca di Botte e Oricola, salotto naturale della Marsica, a metà strada tra Roma e L’Aquila, ospiteranno le due settimane del Festival. Sul sito www.festivaldellapianadelcavaliere.it ci sono tutte le indicazioni per organizzare soggiorni e pacchetti turistici durante la manifestazione in strutture convenzionate col Festival.
Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top