Altri articoli

Con 29 dosi di hashish fu arrestato per spaccio, ora il Tribunale lo assolve

Durante uno dei controlli finalizzati alla prevenzione del traffico di stupefacenti, i Carabinieri del Comando di Luco dei Marsi trovarono all’interno di una cantina un pacchetto, il cui contenuto, una volta analizzato, rivelò essere 43 grammi di hashish, pari a 29 singole dosi.

La vicenda risale al marzo 2011 e, in quella occasione, le forze dell’ordine, arrestarono in flagranza di reato E.G.A., 29 anni, per aver detenuto a fini di spaccio la sostanza stupefacente.

Il Gip (Giudice per le indagini preliminari), inoltre, applicò successivamente la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G.

La Procura della Repubblica di Avezzano, nella persona di Maurizio Maria Cerrato, dopo aver svolto ulteriori indagini e provveduto alla convalida dell’arresto, decise di optare per il giudizio direttissimo.

Ora, l’uomo (ritenuto colpevole del reato previsto dall’art. 73 Dpr 309/90) rappresentato e difeso dagli avvocati Gianluca e Pasquale Motta, si è dovuto presentare davanti al Giudice. E, nonostante il Pubblico Ministero avesse chiesto 6 mesi di reclusione e 3 mila euro di multa, il Giudice Monocratico di Avezzano, Paolo Andrea Taviano, lo ha assolto: non sono emerse prove certe della sua colpevolezza.

1 Comment

1 Comment

  1. Nino Orlandi

    Nino Orlandi

    11 gennaio 2014 at 14:03

    non ho piu parole!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top