Altri articoli

Comunità Montane, siamo al capolinea

Il presidente della Regione Abruzzo , Gianni Chiodi,

ha firmato i decreti di scioglimento delle undici Comunità montane abruzzesi. In base alla legge regionale numero 1 del 2013 ora dovranno essere nominati i commissari liquidatori, che una volta in carica avranno sessanta giorni di tempo per predisporre il programma di liquidazione.

Sottolineando che «i risparmi per la Regione sono pari a circa cinque milioni di euro l’anno» e che in base alla norma«ai commissari non spetterà alcun compenso», l’assessore regionale agli Enti locali, Carlo Masci, spiega che è previsto«un processo per cui il personale potrà essere ricollocato nei Comuni, nelle Unioni dei Comuni e, come ultima ipotesi, in Regione, con incentivi per gli enti che assorbiranno i lavoratori e disincentivi per chi, invece, non acquisirà i dipendenti delle ex Comunità e magari assumerà altri soggetti».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top