Cronaca e Giudiziaria

Comuni “associati” subito al lavoro per il rilancio del territori

Comuni “associati” al lavoro per il rilancio dei territori: individuati i 3 responsabili dei servizi associati che dovranno elaborare il “modello operativo” (da presentare il 29 dicembre, alle 10, sempre a Collarmele) i primi cittadini di Aielli, Benedetto Di Censo, Bisegna, Amedeo Di Lorenzo, Cerchio, Gianfranco Tedeschi (Presidente della conferenza dei sindaci), Collarmele, Dario De Luca e Ortona dei Marsi, Manfredo Eramo, hanno fissato le priorità del nuovo corso all’insegna del “gioco di squadra” con prima uscita ufficiale la Festa dei Vigili urbani associati, in agenda il 20 gennaio, alle 10, ovviamente a San Sebastiano di Bisegna. Qui, nel piccolo centro del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, i sindaci faranno “toccare con mano” i problemi dei piccoli Comuni montani alle autorità provinciali, regionali e nazionali.
“Le piccole aree interne dell’Abruzzo sono una risorsa di fondamentale importanza per lo sviluppo della green economy, uno strumento eccezionale per dare impulsi all’economia”, affermano i sindaci, “ma sono ormai diventate la cenerentola del Bel Paese: occorre un cambio di rotta a partire dal rispetto dei territori. Abbiamo eliminato gli steccati che per troppo tempo hanno bloccato lo sviluppo del territorio, saremo interlocutori unitari con tutte le istituzioni per riconquistare gli spazi perduti e rilanciare problemi fermi sul tappeto da anni“. In cima alla lista delle priorità le amministrazioni (l’associazione dei servizi è stata approvata all’unanimità da tutti e 5 i consigli comunali) hanno inserito la redazione del piano neve unico (in sinergia con Anas, Provincia e altri enti interessati) e l’accorpamento della protezione civile e dei volontari ambientali.
Sul versante natura, invece, i sindaci puntano a elaborare un progetto congiunto tra i territori di collegamento con i Presidenti del Parco nazionale d’Abruzzo e del Parco regionale Sirente Velino, Antonio Carrara e Simone Angelosante. Valorizzazione del territorio in chiave turistica, quindi, raggiungibili senza troppi problemi. In quest’ottica Di Censo, Di Lorenzo, Tedeschi, De Luca ed Eramo ritengono prioritari i collegamenti, quindi, si preparano a bussare alla porta del Ministro delle infrastrutture Lupi per rilanciare la questione dell’uscita autostradale a Rivoli di Ortona, porta d’accesso dei Parchi d’Abruzzo. Analogo discorso per i lavori sulla Tiburtina Valeria, compreso la rotonda a servizio di Cerchio, Collarmele e Pescina nelle mani di Provincia e Anas. La navicella dei servizi associati, quindi, apre molti fronti, mentre il 29 dicembre alle 10, a Collarmele, i sindaci metteranno a punto gli ultimi dettagli organizzativi per il varo dell’ufficio associato all’inizio del 2015.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top