Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

Comune Pescasseroli abbassa Tares ad alberghi e ristoranti


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

 Il Comune di Pescasseroli abbassa le tasse ad albergatori e ristoratori per combattere la crisi: il sindaco Anna Nanni in accordo con il responsabile dell’area amministrativa e con i rappresentanti delle categorie interessate ha stabilito che per il pagamento della Tares 2013 si potranno rateizzare le cartelle ottenendo anche lo sgravio degli interessi.

Per gli importi superiori a 5 mila euro, per i quali è richiesta una fidejussione, si paga il 50% di quanto dovuto e il rimanente in rate bimestrali, l’importo delle rate sarà privo di interessi e non sarà necessaria la fidejussione. Lo scopo è di «spalmare» in modo più equo il carico tributario tra civili abitazioni e attività produttive, in particolare ricettività e ristorazione, che sopportano un carico pari al 60% dell’intero ruolo Tares.

Con l’entrata in vigore del nuovo sistema di raccolta differenziata, il sindaco, si è impegnata a eliminare i cassonetti di prossimità, aprendo la strada al computo della tariffa in base al peso dei rifiuti effettivamente prodotti e a perseguire gli evasori totali e parziali che oggi gravano in modo rilevante sulle attività regolarmente denunciate.

«Abbiamo accolto favorevolmente l’apertura dimostrata  dall’amministrazione comunale e dal sindaco», afferma Ernesto Paolo Alba portavoce degli imprenditori, «soprattutto in questo momento di crisi dell’indotto alberghiero e della ristorazione».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top