Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Ambiente

Comitato Provincia dei Marsi: ecco il testo della lettera…


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Il Comitato Territoriale Provincia dei Marsi, stante la particolare rilevanza degli impatti territoriali, sociali
ed economici dei progetti sotto elencati:
– Progetto per la realizzazione di una centrale termoelettrica funzionante a biomasse solide (nel seguito denominato Progetto “A”), presso la frazione “Borgo Incile” di Avezzano (AQ), da parte della società Powercrop S.p.A.;
– Progetto per la realizzazione e l’esercizio di un impianto di compostaggio da matrici organiche di qualità per la produzione di ammendante compostato misto (nel seguito denominato Progetto “B”), in località “Il Campo” di Massa d’Albe (AQ), da parte della ditta C.E.S.C.A. di Contestabile Domenico & C. s.a.s..

Preso Atto:

– delle ipotesi di reato formulate nei confronti dell’Arch. Antonio SORGI, già Direttore dell’Area “Affari della Presidenza, Politiche Legislative e Comunitarie, Programmazione, Parchi, Territorio, Ambiente, Energia” della Regione Abruzzo, nonché “Commissario Unico Straordinario” regionale per la Gestione Integrata dei Rifiuti), attualmente tratto agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta denominata “Re Sole”, circa supposta turbativa d’asta nella gara d’appalto per l’ampliamento del cimitero di Francavilla.
– che il suddetto Arch. Antonio SORGI ha controfirmato, in qualità di Presidente del Comitato di Coordinamento Regionale per la Valutazione d’Impatto Ambientale, entrambi i Giudizi (n° 1559 del 07/09/2010, Prot. n° 201018437 – n° 2283 del 24/09/2013, Prot. n°. 201302879) relativi ai progetti “A” e “B” rispettivamente.

Considerato che

– tutte le amministrazioni comunali comunque interessate dai Progetti sopradetti:
• Massa d’Albe, Magliano dei Marsi e Scurcola Marsicana (relativamente al progetto “A”);
• Avezzano e Luco dei Marsi (relativamente al progetto “B”).
hanno adottato Delibere Consiliari contrarie alla realizzazione degli impianti in oggetto.

– tutte le popolazioni interessate dalla realizzazione degli impianti in oggetto, hanno intrapreso iniziative organizzate di contrarietà rispetto la realizzazione degli stessi, promuovendo specifici ricorsi al Tribunale Amministrativo Regionale dell’Abruzzo, avverso i pareri rilasciati dal Comitato di Coordinamento Regionale per la Valutazione d’Impatto Ambientale relativamente ad entrambi i progetti “A” e “B”.

– risultano essere stati presentati, da associazioni e privati cittadini, specifici esposti alle Procure di L’Aquila e di Avezzano in merito ai pareri rilasciati dal Comitato di Coordinamento Regionale per la Valutazione d’Impatto Ambientale relativamente al progetto “A”.

Tenuto conto che

– nella seduta del 25/03/2014 (Verbale n° 180/13 in allegato) del Consiglio Regionale dell’Abruzzo è stata approvata all’unanimità la risoluzione “Impianto di Compostaggio di Massa d’Albe” (andata disattesa, senza motivazioni), che impegnava la Giunta Regionale:
• ad adottare tutte le iniziative di propria competenza per sottoporre ad una rivalutazione e riesame del parere favorevole rilasciato dal V.I.A. all’esito della predisposizione del modello previsionale di dispersione/ricaduta degli inquinanti che possono diffondersi nell’aria circostante fino alle abitazioni e, potenzialmente, fino al parco regionale Sirente-Velino;
• a sospendere in via cautelativa il procedimento autorizzativo ex art. 208 d.lgs. n. 152/2006 pendente presso il Servizio Gestione Rifiuti la cui prima seduta di Conferenza di Servizi si è svolta il 17 dicembre 2013;
• ad avviare un’attenta istruttoria, anche con il supporto dell’Agenzia Regionale Tutela Ambiente.». – nella seduta del 08/11/2011 (Verbale n° 94/2 in allegato) del Consiglio Regionale dell’Abruzzo è stata approvata all’unanimità la risoluzione “Impianto a Biomasse Powercrop”, che impegnava il Presidente della Giunta Regionale e l’assessorato competente a:
• sospendere il procedimento di autorizzazione alla realizzazione dell’impianto a biomassein attesa della decisione del Tar Abruzzo;
• chiedere una nuova valutazione ambientale, sulla base di quanto previsto dal predetto articolo 6 del D.lgs n.152/2006;
• valutare l’ipotesi di predisporre una normativa che contempli il vincolo di rilascio di parere di Valutazione di Impatto Sanitario, così come richiesto dalle Amministrazioni di Avezzano e Luco dei Marsi».
oltre alla adozione di ogni ulteriore e più idoneo provvedimento cautelare, volto a tutelare i legittimi interessi della popolazione, delle amministrazioni comunali e di ogni altro soggetto pubblico o privato, a qualunque titolo interessati dalla realizzazione dei progetti sopra richiamati:
– sia immediatamente sospeso ogni eventuale processo autorizzativo ancora in itinere riguardante le iniziative progettuali oggetto della presente;
– sia disposta la immediata sospensiva di ogni processo attuativo dei giudizi e dei pareri già rilasciati nell’ambito dei procedimenti V.I.A. relativi alle iniziative progettuali oggetto della presente;
– sia deliberata la revisione di ogni fase procedimentale, giudizio e parere relativi alle iniziative progettuali oggetto della presente;
– siano sottoposti a verifica di legittimità, procedurale e di merito, tutte le delibere, risoluzioni ed ogni altro atto amministrativo, intervenuti successivamente all’approvazione delle risoluzioni (di cui ai Verbali n° 180/13 del 25/03/2014 e 94/2 del 08/11/2011) del Consiglio Regionale dell’Abruzzo sopra richiamate, incluse eventuali inadempienze, ed in particolare:
• omessa attuazione da parte delle Giunta Regionale dell’Abruzzo, di quanto disposto dalla risoluzione “Impianto Compostaggio di Massa d’Albe” (Verbale n° 180/13 del 25/03/2014 in allegato);
• Giudizio n° 2283 del 24/09/2013, Prot. n°. 201302879 del Comitato di Coordinamento Regionale per la Valutazione d’Impatto Ambientale;
• Parere n° 1 del 2014 (in allegato) del Collegio Regionale per le Garanzie Statutarie (istituito con L.R. 11/12/2007, n° 42 e composto, nella specifica occasione, dal Presidente Fabrizio Politi, dal Vice presidente Stefano Civitarese Matteucci e dal Decano: Arnaldo Lucidi), che pur denunciando, a titolo “collaborativo”, le irregolarità di alcuni passaggi procedurali (richiesta della Direzione Affari della Presidenza della Giunta Regionale del 18/11/2013, Prot. n° 12991 – come pure risultante dalla delibera n° 988 del 23/12/2013 della stessa Giunta Regionale), esprime parere di esclusione di efficacia inibitoria della deliberazione consiliare di cui al Verbale n° 94/2 del 08/11/2011, rilevando, dall’analisi del suo “tenore letterario”, che la stessa “non appare indirizzata ad una chiara contrapposizione del Consiglio Regionale al progetto presentato dalla Power Crop srl”;
• Giudizio n° 1559 del 07/09/2010, Prot. n° 201018437 del Comitato di Coordinamento Regionale per la Valutazione d’Impatto Ambientale.

Il Presidente
Attilio Francesco Santellocco

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top