Altri articoli

“Come creare e gestire un’azienda di successo”, un manuale che insegna a riconoscere e sfruttare le opportunità

Come mai ci sono imprenditori e manager di successo alla guida di aziende vincenti, che si distinguono da quelli che invece hanno accumulato nel tempo solo risultati negativi? Cosa fanno di diverso i primi rispetto ai secondi, soprattutto nella precarietà e nell’incertezza dell’attuale situazione economica?

Cari amici di Marsicanews, molti di voi, me compresa, troveranno difficoltà nel rispondere a queste domande. Ebbene, nell’appuntamento di oggi con l’autore Domenico Maccallini e il suo libro “Come creare e gestire un’azienda di successo”, scopriremo che esistono nozioni, tecniche e strategie grazie alle quali oggi è possibile avere risultati positivi nella gestione della propria azienda.

Domenico Maccallini è imprenditore, consulente e coach. Ha prestato servizio per anni nel Corpo Forestale dello Stato, un lavoro che gli permetteva non solo di conoscere le problematiche che gli imprenditori incontrano nella gestione delle proprie aziende, ma anche di notare il più delle volte una preparazione insufficiente sia da parte dell’imprenditore sia da parte del personale. È proprio grazie all’esperienza maturata a contatto con le aziende che decide di avventurarsi nel mondo dell’imprenditoria e specializzarsi nella formazione.

Già dalla prefazione di Roberto Cerè, allenatore mentale e ideatore del best seller motivazionale “Se vuoi puoi”( collana della quale fa parte “Come creare e gestire un’azienda di successo”), è possibile comprendere le linee guida del volume di Maccallini.

All’interno del libro è possibile trovare informazioni e strategie applicabili non solo nel mondo professionale da parte di dipendenti, manager, liberi professionisti e imprenditori, ma anche nei diversi ambiti della vita privata (affettivo, relazionale, psicofisico). L’imprenditore può imparare il modo migliore per gestire l’impresa, le tempistiche, il marketing e le risorse umane. Deve conoscere tante materie e discipline, essere in grado di cogliere i veloci e continui cambiamenti sociali, reperire le fonti di finanziamento, focalizzare la sua attenzione sulle nuove tecnologie per l’informazione e la comunicazione, sui social network come nuovi strumenti di business, prendere decisioni mirate e responsabili. Deve inoltre saper comunicare, guidare, motivare i suoi collaboratori e dipendenti. Sono poi indispensabili vitalità ed energia per affrontare le numerose attività quotidiane, unite alla capacità di resistenza all’ansia, alle frustrazioni, allo stress.

Entrando nello specifico, per capire meglio la filosofia che ispira l’approccio al tema della formazione e della gestione di un’azienda presenti nel volume, riporto alcuni esempi di strategie da adottare. Per far fronte alla carenza di liquidità è possibile cercare fonti di finanziamento alternative (Invitalia, Mediocredito, Microcredito, aiuti alle sturt-up, all’imprenditoria femminile), ottenendo in tal modo di assumere collaboratori con formule agevolate. È possibile accedere a bandi previsti da varie istituzioni (provinciali, regionali, nazionali ed europee), ottenendo così importanti somme per gestire l’attività. Si potrebbe inoltre cambiare le strategie di marketing abbandonando il vecchio metodo delle visite dirette o della pubblicità cartacea, dirottando l’attenzione su quello che internet mette oggi a disposizione (videoconferenze, videochiamate, google marketing, facebook marketing).

Questo libro vuole essere motivo di supporto e di stimolo, di riflessione e di motivazione per acquisire o potenziare la mentalità, le abitudini e le strategie che permettono ad un imprenditore di gestire al meglio la sua vita e la sua azienda. Come sottolinea Maccallini nel suo manuale, fare impresa oggi è difficile, forse più che nel passato. Ciò che fa la differenza è l’atteggiamento mentale che l’imprenditore ha prima, nel credere nelle proprie capacità, e dopo, nel modo di gestire la sua azienda.

Dalla lettura del volume si evince uno studio ed un’analisi dettagliata della storia contemporanea, sia sul versante economico sia su quello sociologico. Sfogliando le pagine, l’esperienza maturata negli anni dall’autore si rivede nella volontà di trasmettere al lettore la necessità di una maggiore preparazione e specializzazione per affrontare un modo tutto nuovo, veloce e reattivo di fare impresa. L’idea che reinventarsi, migliorare e creare qualcosa di grande è possibile rende questo libro convincente ma soprattutto utile per raggiungere i propri obiettivi.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top