Attualità

Collelongo, pronti torcioni e cuttore per la grande festa di Sant’Antonio

Collelongo – Conto alla rovescia per il via alla tradizionale festa di sant’Antonio Abate a Collelongo. La festa è un appuntamento storico – vissuto con la stessa vibrante devozione da centinaia di anni – e attesissimo, che richiama da tutta la Marsica, e non solo, migliaia di visitatori. Le celebrazioni avranno inizio nel pomeriggio di oggi, domenica 15 gennaio, alle 16, con la catechesi su Sant’Antonio e sulle opere di Misericordia, nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Nuova, a cura del vicario generale della diocesi dei Marsi, don Paolo Ferrini.

Domani, 16 gennaio, alle 16, il lancio di petardi e l’accensione delle cuttore, con l’orazione tradizionale, daranno il via al clou dei festeggiamenti. Alla messa vespertina delle 17.30, seguirà, alle 20, l’accensione dei torcioni e lo spettacolo pirotecnico.

Alle 21, in piazza della Chiesa, dopo aver acceso le torcette si terrà la processione per la benedizione delle cuttore. Nella suggestiva cornice del paese marsicano, illuminato dai grandi fuochi accesi in onore del Santo, la festa continuerà per tutta la notte, tra la calda accoglienza ai partecipanti, i tradizionali cicerocchi, granturco cotto a lungo in grandi pentole, le lodi e i ringraziamenti al Santo, la musica e il buon vino.

Martedì mattina, alle 5, ci sarà il lancio di petardi e la distribuzione dei cicerocchi ai piedi del torcione, con l’arrivo e la sfilata delle “Conche rescagnate”, cui seguirà la premiazione delle conche rescagnate e del costume. Alle 7 sarà celebrata la messa e, al termine, saranno distribuite le panette di Sant’Antonio. La benedizione degli animali, alle 14.30, in piazza Ara dei Santi, e i giochi popolari concluderanno la festa.

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top