Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Italia

Coldiretti, deflazione shock, prezzi verdure -12,2%


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Il prezzo della verdura e’ sceso del 12,2%, quello della frutta dell’8,9%. E’ quanto si apprende da un’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat in relazione ai prezzi dei prodotti agricoli. Per la Coldiretti si puo’ parlare di “deflazione shock, con il 4,8% di media di crollo dei prezzi a causa della spirale recessiva e della crisi”. “L’andamento dei prezzi riflette in generale – precisa la Coldiretti – una situazione difficile sul lato degli acquisti alimentari, che sono tornati indietro di oltre 33 anni, ai livelli minimi del 1981”. “Gli italiani nei primi anni della crisi – conclude la Coldiretti – hanno rinunciato soprattutto ad acquistare beni non essenziali, ma, una volta toccato il fondo, hanno iniziato a tagliare anche sul cibo riducendo al minimo gli sprechi e orientandosi verso prodotti low cost, ma ad alto rischio”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top