Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

Clamoroso al Cam


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

C’eravamo lasciati dalle parti del tribunale e lì ci ritroviamo, ma per parlare di tutt’altra argomento  rispetto a quello che vi avevo preannunciato.

E d’altronde la stretta attualità, nonché lo scoop, deve avere la precedenza, gioco forza, sul semplice commento.

Parlavo di scoop e la speranza è che la primizia rimanga fresca fino a quando non sarà pubblicata. Stendo il mio pezzo al sabato sera e questo pugno di ore (sino al lunedì) potrebbero essermi fatali,  ma anche no.

E allora, con un impeto di ottimismo senza eguali, vi racconto che negli ultimi giorni è successo qualcosa di grande. Veramente grande!

Molti di voi ricorderanno che la cartiera Burgo aveva fatto causa al Cam, chiedendo il pignoramento dei beni del consorzio acquedottistico per debiti pregressi.

Siamo nell’ordine degli 8 milioni di euro. Non sono mica bruscolini…

Trattenevano il fiato dalle parti di Caruscino, quindi. E lo trattengono ancora perché non è di quel caso specifico che vi voglio parlare, bensì di un altro. Infatti le richieste di pignoramento ormai vanno messe al plurale. Pluralissimo!

Da perderci i capelli, se non fosse che la giurisprudenza sembra a favore degli acquaroli…

Ops, pardon, sembrava. Infatti di recente una società aquilana, di fronte ad egual richiesta di pignoramento, l’ha avuta vinta!

In tribunale intendo. E quindi?

Si è creato il precedente e si è fatta giurisprudenza in materia.

In parole povere, è verosimile che ora assisteremo entro breve ad un effetto domino di sentenze che potrebbe far saltare in aria il forziere (già vuoto) del Cam. Basterebbero già gli 8 milioni della cartiera, per esempio…

Come se ne esce? Come se ne doveva uscire già prima. “Bad Company”, o simili, e ricominciamo tutto da capo.

Perché non è stato fatto prima? Bella domanda, ma l’ipotesi che azzardo è questa.

Il Cam è storicamente un carrozzone politico (e paga proprio questa sua spartizione da manuale Cencelli probabilmente) e in quanto carrozzone ha attorno i suoi circensi che, seppur pagliacci più che domatori di leoni, hanno pur sempre diritto di voto.

Una testa un voto quindi, roba da rivoluzione francese. O da Italia del 2014?

 

VALE

Luca DJ Di Giampietro

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top