Connect with us

Senza categoria

Civitella Roveto, il mistero dei camper sull’erba verde del campo sportivo

Pubblicato

on

Non c’è pace per il rettangolo verde di Civitella Roveto. Il manto erboso del Campo sportivo del Comune è stato, di fatti, per tre giorni di fila, trasformato in un parcheggio all’aria aperta per trepidanti camperisti anonimi. Rabbia, delusione e perplessità montano fra i cittadini del paese marsicano, da poco fuoriuscito dalle luci della ribalta della notissima ‘Sagra della Castagna’ locale. I Camper, cioè, arrivati poco prima del lungo week end dedicato alla tradizionale manifestazione di ‘Lungo le antiche Rue’, hanno preso possesso, per tre giorni interi, dell’insolito numero civico ‘verde’, rimesso a nuovo da poco e letteralmente calpestato dalla presenza delle quattro ruote, giunte nella Valle Roveto per riaccendere, sì, i motori del turismo territoriale, ma forse non quelli dello sport locale.

Una, la domanda che la cittadinanza si pone, a pochi giorni dalla fine della baldoria al sapor di caldarroste, e cioè: perché i camper non sono stati fatti parcheggiare sulla base d’appoggio, ossia sulla pista adiacente al campo erboso, come è stato fatto, ad esempio, lo scorso anno? La colpa, si ben comprende, non è riconducibile ai camperisti e alla loro famigliole di turisti innamorati delle nostre terre, ma a chi ha dato loro il permesso di parcheggiare sul rettangolo verde e non sulla pista. “Il danno al Campo c’è. Io, avendo gestito il Campo sportivo per un anno intero, so quanto sudore e sacrificio ci sia dietro al suo certosino mantenimento. Durante l’arco dei 365 giorni passati, noi membri del Consorzio a capo della sua gestione, abbiamo realizzato vari lavori, oltre alla normale manutenzione obbligatoria; in tutto abbiamo speso circa 12 mila euro”.

Così spiega uno degli attori principali del mistero dei camper ‘infestanti’ il cittadino verde sportivo. Lui è Iuri Tocci, presidente del Consorzio ‘Valle Roveto’, che, proprio lo scorso anno, ha avuto in gestione il Campo sportivo civitellese. L’escursione fra quest’anno e lo scorso anno – a livello di parcheggio di camper – si è registrata nell’ottica adottata dagli organizzatori della Sagra di quest’anno, i quali, evidentemente, non hanno ritenuto opportuno transennare la zona in erba del Campo sportivo, laddove, cioè, si allena e disputa le partite domenicali la Squadra di calcio locale. “Il Campo è costato alle tasche della città parecchi soldi. Un’azione del genere non è rispettosa né del paese né dei ragazzi che, qui, passano ore e ore ad allenarsi per l’entusiasmo e la gloria generale della città”.

12178096_10207018615256256_1514544985_n“Mi è stata praticamente tolta la gestione da parte del Comune  – racconta – senza nemmeno avvertire; al mio posto, di fatti, – aggiunge – è stata avvisata con una lettera la persona sbagliata, che con la gestione vera e propria del Campo non ha nulla a che fare, ossia il presidente della Società Sportiva che lì semplicemente si allena. L’amministrazione ha praticamente apposto un nuovo lucchetto al cancello dell’area sportiva, togliendoci, quindi, l’autorità e la possibilità di poter entrare senza nemmeno diramare un avviso a riguardo. Questo ‘sequestro’ al limite del legale è stato posto in essere dieci giorni fa circa. – spiega Iuri  – Nella struttura, sono ancora contenuti alcuni computer di proprietà del Consorzio; ad oggi, non so nemmeno come riprenderli visto che non sono in possesso delle chiavi nuove”. A mandato scaduto di gestione del Campo, scattato verso la metà del mese di ottobre circa, il Campo Sportivo ha perso praticamente il padre putativo di una volta, accogliendo comunque i soliti camperisti che a Civitella arrivano in onore della famosa Sagra.

12180205_10207018614896247_1664461036_nTirando le somme e facendo leva sul canonico ‘due più due’, quindi, il Consorzio, ad oggi, non dispone più del Campo Sportivo ma nemmeno la squadra di calcio locale. “La squadra di Civitella Roveto, di fatti, nella giornata di domenica,  – spiega Iuri – ha dovuto giocare nel campo sportivo di Canistro, proprio perché non v’era possibilità di usufruire del nostro campo, occupato da altri, non sportivi. Una situazione paradossale, questa; ci hanno letteralmente cacciato da un’area che dovrebbe, a rigor di logica, abbracciare lo sport di una città”.

I camper che hanno preso possesso, durante i giorni di festa, del manto erboso di Civitella Roveto sono stati in tutto 50. Camper e camperisti, comunque, sono andati via dalla città già a partire dalla fine della Sagra civitellese stessa. La mattina del lunedì appena trascorso, di fatti, le case mobili hanno levato le tende e sono ripartite alla volta dei loro lidi abituali di residenza. “C’è da dire – continua Iuri – che con tre giorni, l’erba avrà sicuramente sofferto a causa della presenza della gomma delle ruote e degli stabilizzatori dei camper lì stazionanti. Il Campo andrà, senza dubbio, livellato quanto prima: 3 o 4 mila euro, la spesa prevista per questo tipo di manutenzione. La colpa non può che ricadere sull’Amministrazione comunale e su chi ha organizzato l’edizione del 2015 della Festa delle Castagne. Lo scorso anno, proprio perché era nostra premura l’occuparsi del Campo sportivo stesso, transennammo il manto erboso con l’intento logico di evitare questo tipo di ‘contaminazione’”.

In un paese in cui la cultura sta per riappropriarsi della sua casa naturale dipinta a nuovo – il Teatro – come mai lo sport non riesce a trovare un angolo verde in cui sostare? “Io giudico il giuoco del calcio lo sport più nobile che esista;  – conclude l’ex gestore – non me ne vogliano gli altri sportivi, ma togliere dalla strada i ragazzi di oggi ed aiutarli nella loro crescita e formazione morale, non è cosa da poco. Ora toccherà allenarci fuori casa, quindi lontani dalla nostra terra rovetana per semplici accortezze non effettuate”. L’aria della polemica fa sempre bene laddove riesce a spronare al confronto e al dialogo civile. Si spera che il mistero del Campo sportivo vietato agli sportivi trovi presto una pacifica e trasparente soluzione. (g.c.)

 

Senza categoria

Cani portati a fare bisogni al monumento di Torlonia, Presutti: la durata del giardino dipende dalla vostra educazione

Pubblicato

on

Avezzano – “Alcuni proprietari di cani si sono recati a piazza Torlonia consentendo ai loro amici a 4 zampe di urinare all’interno della piccola area dove c’è il monumento di Alessandro Torlonia. Ovviamente l’area era stata appena delimitata per evitare che il nuovo prato venisse danneggiato. Per quanto mi riguarda potete continuare, se il giardino durerà poco o molto, dipende dalla vostra educazione”. Lo ha dichiarato l’assessore comunale all’ambiente, Crescenzo Presutti, denunciando l’episodio avvenuto ieri mattina.

L’assessore e l’amministrazione comunale, guidata da Gabriele De Angelis, sono finite al centro di una polemica per le decisioni adottate in merito agli ingressi nella nuova area verde di piazza Torlonia non ancora restituita alla città, ma il cui lavoro di restyling volge al termine. Dapprima la polemica era sorta per il divieto categorico di accesso imposto ai cani, decisione contro la quale si è scagliata duramente l’associazione Zampa Amica onlus di Avezzano che ha lanciata una raccolta firme. Successivamente, negli ultimi giorni, la polemica è esplosa ancora di più dopo le dichiarazioni dell’assessore circa la volontà di “controllare e veicolare gli accessi al nuovo giardino storico in riferimento alla qualità ed alla natura delle visite perché non diventi un abuso”. Insomma piazza Torlonia non è ancora stata restituita alla città e già ha fatto molto parlare di sé. fdm

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Cervo ucciso nella Valle Roveto, nei guai un gruppo di cacciatori intercettati dai carabinieri forestali

Pubblicato

on

Marsica – Hanno ucciso un cervo, ma sono stati sorpresi dai carabinieri forestali mentre si accingevano a scuoiare l’animale appena cacciato. Nei guai sono finiti un gruppo di cacciatori intercettati dai militari della stazione di Canistro. L’episodio di caccia di frodo si è consumato nel fine settimana in un comune della Valle Roveto. Il cervo rientra tra le specie protette e pertanto, in Abruzzo, non può essere cacciato così come previsto dal calendario venatorio regionale.

In Marsica si ricorda un precedente nel marzo del 2016 quando alcuni cacciatori vennero accusati dell’uccisione di un esemplare adulto di cervo, un maschio del peso di 300 chilogrammi, nei pressi del Parco Nazionale d’Abruzzo esattamente in area contigua Zona Protezione Esterna di un’area protetta per arma da fuoco. Federica Di Marzio

 

 

 

Continua a leggere

Senza categoria

Auto finisce contro i cordoli della pista ciclabile, secondo episodio in pochi giorni

Pubblicato

on

Avezzano – Un’altra auto è finita contro i cordoli della pista ciclabile. E’ accaduto nella tarda mattinata di oggi ad Avezzano in via Marconi. Si tratta del secondo episodio in pochi giorni [Leggi qui].

L‘automobilista, a bordo di una punto bianca, è rimasto incagliato con la propria vettura a cavallo di uno dei tanti delimitatori installati in città per la realizzazione della nuova pista ciclabile. Il malcapitato è riuscito a rimettersi in carreggiata grazie all’aiuto di alcuni passanti che hanno sollevato la vettura durante la manovra in retro marcia.

Continua a leggere

Senza categoria

Miss Sorridi con Noi incontra Rosa Pestilli, omaggio all’impegno sociale

Pubblicato

on

Avezzano – Un omaggio all’impegno sociale come momento dedicato all’amicizia e alla solidarietà: è questo lo spirito alla base dell’incontro che si è tenuto nella sede del Conapi L’Aquila in via L. Vidimari ad Avezzano, tra la presidentessa dell’associazione sindacale datoriale della provincia aquilana Rosa Pestilli e la Miss del Sorriso Ilaria Di Paolo. L’appuntamento è nato per sancire e ribadire una felice collaborazione tra il Conapi L’Aquila e il progetto Miss Sorridi con Noi ideato e promosso da Antonio Oddi, due realtà accomunate dalla volontà di partecipare attivamente alla vita della comunità e del territorio in cui operano.

Da una parte, dunque, una profonda esigenza morale di dover rappresentare le problematiche relative al mondo del lavoro a 360 gradi, dall’altra chi al centro mette il comparto sociale donando un sorriso a chi ne ha più bisogno. L’associazione sindacale ha seguito da vicino tutte le fasi del progetto solidale, al quale continua a non far mancare la propria presenza: in occasione dell’incontro di ieri, infatti, la Pestilli ha voluto donare alla reginetta del sorriso un omaggio per l’impegno umano e sociale che sta mettendo giorno dopo giorno nel suo tour del sorriso, annunciando altri appuntamenti a scopo sociale.

“Abbiamo sposato l’iniziativa di Antonio Oddi fin dall’inizio, patrocinando l’evento e premiando la super nonna Lidia Macerola nell’ambito della serata del 2 agosto scorso sul palcoscenico di Piazza Torlonia – ha commentato Rosa Pestilli dopo l’incontro – Come associazione per noi è importante creare opportunità per i giovani, e Miss Sorridi con Noi è una ragazza giovane, impegnata nella sua attività nelle case di riposo: si tratta di una figura che sprigiona positività, e questo è uno spunto importante per tutti, soprattutto per le nuove generazioni”.

Continua a leggere

Senza categoria

Disinfestazione degli alberi del quadrilatero, ecco quando e quali precauzioni adottare

Pubblicato

on

Avezzano – L’amministrazione comunale di Avezzano rende noto che nei giorni lunedì 24 e martedì 25 settembre, dall’una alle 6, avrà luogo la disinfestazione degli alberi in tutte le strade ricadenti all’interno del Quadrilatero (Via Montello-Via Monte Velino-Via Roma-Via XX Settembre).

Tutti i cittadini sono invitati ad adottare le seguenti precauzioni: tenere chiusi gli infissi esterni; evitare di stendere biancheria all’esterno; riparare animali domestici e di allevamento. L’amministrazione confida nella massima collaborazione da parte della cittadinanza per il buon esito dell’intervento.

Continua a leggere

Senza categoria

No allo spostamento del mercato, ambulanti e commercianti in stato di agitazione: gireremo con i furgoni per protesta

Pubblicato

on

Avezzano – Gli ambulanti, supportati anche dai commercianti del centro per i quali il mercato è attrattivo anche per le attività a posto fisso, hanno deciso all’unanimità di non accettare la proposta di spostamento dell’amministrazione comunale su via Garibaldi . Per questo domani, sabato 22 settembre, gli stessi hanno proclamato lo stato di agitazione con volantinaggio per informare la cittadinanza. Mentre sabato 29 settembre è previsto uno sciopero. Tra le iniziative in programma gli ambulanti annunciano che gireranno per Avezzano con i furgoni in segno di protesta. Lo sciopero, fanno sapere, sarà in vigore fino a quando l’amministrazione non farà marcia indietro sulla dislocazione del marcato.

E’ quanto deciso, ieri pomeriggio, nel corso di un’assemblea di tutti gli ambulanti del mercato del sabato durante la quale i rappresentati di categoria Giovanni Cioni, responsabile Fiva Confcommercio per la Marsica, e Roberta Masci, presidente Cidec, hanno riportato ai presenti quanto accaduto nell’ultima riunione avuta in comune con il vicesindaco, Lino Cipolloni, e gli assessori Casciere e Silvagni. Nel corso dell’incontro con le istituzioni a palazzo di città gli ambulanti hanno proposto all’amministrazione lo spostamento del mercato su via Mazzini e strade adiacenti. La proposta, tuttavia, è stata bocciata dall’amministrazione in quanto non compatibile con il nuovo piano traffico dovuto alla pedonalizzazione di un tratto di via Corradini. Federica Di Marzio

 

Continua a leggere

Senza categoria

Convocato il consiglio comunale per la surroga di Annalisa Cipollone

Pubblicato

on

Avezzano – La conferenza dei capigruppo consiliari, presieduta dal vice presidente del consiglio comunale di Avezzano Giancarlo Cipollone, ha individuato in venerdì 28 settembre, con inizio alle ore 18, la data di convocazione del prossimo consiglio comunale. All’ordine del giorno un solo punto: la surroga del consigliere Annalisa Cipollone al posto del consigliere Francesco Paciotti, in ottemperanza alla recente sentenza del TAR. Dopo il Consiglio, nei giorni immediatamente successivi si procederà alla ricomposizione delle commissioni consiliari sulla base delle designazioni dei gruppi consiliari alla luce della ricomposizione definitiva del consiglio stesso.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com