Sport

Circolo Scherma “I Marsi”: i giovani sciabolatori escono a testa alta dai campionati italiani under 14

Avezzano –  Tre giorni di intense emozioni, grandi soddisfazioni e tanto, tanto divertimento per i giovani atleti del Circolo Scherma “I Marsi”. In quel di Riccione, in occasione dei campionati italiani di scherma U.14, i piccoli schermidori hanno riportato a casa risultati brillanti e la consapevolezza di avere ampi margini di crescita. Nella specialità della sciabola, Sofia Santucci ha chiuso al 16° posto nella categoria “giovanissime”, mancando di un niente l’ingresso nella top ten; risultato prestigioso che le permetterà di partecipare allo stage organizzato dalla Federazione Italiana Scherma, dove vengono invitate le prime sedici atlete classificate nelle varie categorie.

Maria Chiara Lanciani, anche lei sciabolatrice, ha chiuso al 12° nella categoria “ragazze”, meritandosi la convocazione della F.I.S. per lo stage che le consentirà di incrementare il proprio bagaglio tecnico. La più giovane di tutte, Sofia Notarantonio, che pratica la scherma da meno di un anno, si è classificata al 27° posto nella categoria “bambine”; risultato che fa ben sperare per il futuro. Nella categoria “Allievi”, prova in chiaroscuro per Lorenzo Notarantonio; il giovane sciabolatore ha chiuso all’84° posto, complice un non perfetto stato di forma.

Per il Circolo Scherma “I Marsi”, però, le soddisfazioni arrivano anche da fuori pedana. A rappresentare le famiglie dei giovani atleti che con tanti sacrifici praticano questo nobile sport, ci ha pensato Alessandra Fatato, madre di Maria Chiara Lanciani e membro della società marsicana. Accompagnata dal presidente della F.I.S. , Giorgio Scarso, ha premiato la sciabolatrice vincitrice nella categoria “ragazze”.

“E’ un piccolo gesto che testimonia il grande lavoro fatto durante questa stagione” – dichiara Fatato – “la scherma permette alle famiglie di stare a contatto con i propri figli e, in loro compagnia, fare delle esperienze meravigliose. Il nostro club è una famiglia allargata in cui ognuno fa la propria parte. Questa è la formula vincente” – conclude.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top