Ambiente

Cinghiali, il Parco va nei territori: incontro a Rocca S.Maria e Valle Castellana

Il comune di Rocca S.Maria ha organizzato ed ospitato un incontro tra il direttore del Parco, Domenico Nicoletti, i competenti servizi dell’Ente e i diversi portatori d’interesse locali, finalizzato ad affrontare le priorità del territorio, a partire dalla problematica dei cinghiali. Oltre al primo cittadino ospite, Lino Di Giuseppe, erano presenti il sindaco di Valle Castellana Vincenzo Esposito, il consigliere dell’Ente Graziano Ciapanna, gli amministratori delle Asbuc, il Corpo Forestale dello Stato e ASL, operatori, associazioni e cittadini.

Obiettivo degli incontri è anche quello di illustrare il progetto “Organizzazione e avvio della filiera per la macellazione, trasformazione e commercializzazione della carne di Cinghiale”, finanziato dal Ministero dell’Ambiente nell’ambito della Direttiva “Biodiversità – 2014,  che si pone il fine di risolvere le problematiche connesse alla commercializzazione a fini alimentari delle carni di cinghiale. Si tratta anche di informare in merito all’assegnazione di nuovi chiusini di cattura da affidare in gestione alle aziende agricole o a cooperative che ne facciano richiesta, e di proporre la creazione di consorzi cooperativi per gestire le fasi di una filiera (cattura, macellazione, vendita della carne) e trasformare il problema del cinghiale in una risorsa per le collettività.

“C’è un sentimento diffuso – spiega Nicoletti – secondo cui è da imputare ai Parchi la responsabilità di certe emergenze; in questo modo, invece, il Parco dimostra la volontà di andare nei territori, per dire che è impegnato in prima linea per risolverle”. “Accanto ai tavoli istituzionali – ha spiegato Ciapanna – che sono stati avviati con le province e le regioni, è imprescindibile per il Parco conoscere il punto di vista degli agricoltori e degli operatori, senza escludere dal dialogo i cacciatori e gli ATC, in quanto l’obiettivo comune è trovare delle soluzioni efficaci”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top