Cronaca e Giudiziaria

Centri di accoglienza, previsti altri mille arrivi in regione

L’Abruzzo destinato ad accogliere una nuova ondata di profughi, richiedenti asilo, tra le cinquecento e le mille persone. L’emergenza sbarchi taglia tempi e diplomazie, impone decisioni immediate.

Il ministero dell’Interno ha convocato per questa mattina a L’Aquila i quattro prefetti abruzzesi e i sindaci delle città capoluogo per stabilire come poter dare accoglienza ai migranti che la struttura tecnica del Viminale avrebbe deciso di mandare nella nostra regione. Con il sindaco Umberto Di Primio che nei giorni scorsi ha scritto al ministro Angelino Alfano dichiarando che Chieti «non ha strutture in alcun modo adattabili ad ospitare questa povera gente disperata», almeno un no pare scontato.

E con i problemi de L’Aquila terremotata le risposte potrebbero riguardare anche noi marsicani. Ma la sensazione è che, al tavolo di oggi, si possa aprire un confronto sulla quota di profughi in arrivo e la loro destinazione sul territorio regionale, però che in ogni caso i sindaci non riusciranno a tener chiuse le porte d’Abruzzo.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top