Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

Celano si evolve a favore dell’ambiente… e arrivano le Iene!


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Voltaico2Qualche tensione prima della conferenza stampa per la presentazione del Parco Fotovoltaico, ieri mattina nella Sala Consiliare del Comune di Celano, dove hanno fatto rapidamente irruzione le Iene, l’agguerrito intervistatore Filippo Roma ed il cameraman al suo seguito, lì per rivolgere all’onorevole Filippo Piccone, sindaco di Celano, alcune domande su fatture arretrate non pagate nella sua precedente campagna elettorale.

Voltaico1Qualche attacco, nel pieno stile della trasmissione, ha provocato il risentimento di alcuni partecipanti alla presentazione per via delle pungenti accuse rivolte. Dopo il breve “siparietto”, così come l’ha definito Piccone, ha avuto inizio la Conferenza. Il sindaco di Celano, con fare diplomatico, ha sviato la questione concentrando l’attenzione sul tema centrale dell’incontro. E’ stata accuratamente ripercorsa la storia del progetto del Parco Fotovoltaico sin dalle sue origini, quando ancora l’idea nutriva di poco credito e molti ritenevano si trattasse di un’operazione di grande impatto ambientale e scarso ritorno economico.

A distanza di tre anni, ha sottolineato l’onorevole,  il duro lavoro e la costanza nel perseverare l’obiettivo su cui egli ha concentrato gran parte del lavoro nella sua seconda legislatura, hanno finalmente condotto alla presentazione definitiva di quest’opera innovativa che indurrà al progresso, incentiverà il territorio non solo celanese ma marsicano allo sviluppo, sarà totalmente a favore dell’ambiente e promette un miglioramento generale delle condizioni economiche e di occupazione grazie alla previsione di grosse entrate.

Proprio su quest’ultimo punto si è concentrato l’onorevole durante la conferenza, delineando i progetti di investimento che grazie al successo economico del Parco, il Comune prevede di mettere a punto non appena arriveranno i “primi soldi”. Innanzitutto, la costruzione di una nuova scuola primaria e media inferiore presso il Largo Bonaldi, una struttura con parco che sarà assolutamente moderna, all’avanguardia e soprattutto sicura; progetti di manutenzione ordinaria per diversi quartieri affinché il territorio comunale venga valorizzato e sia conforme alle esigenze dei cittadini; l’abbattimento della tassazione ed infine l’ambizioso progetto di costruzione del più grande impianto sportivo del centro-sud Italia che possa essere un punto di riferimento forte per gli sportivi e per il turismo nazionale ed internazionale.

Procedendo tra i vari ringraziamenti ai presenti ed ai numerosi collaboratori, Piccone ha evidenziato come questo successo, del tutto finalizzato al bene della sua comunità, l’abbia spesso portato fuori, lontano dalla realtà cittadina ed ha risposto alle accuse di quanti nel tempo hanno ritenuto fosse poco presente e troppo preso a “far l’onorevole” invitando piuttosto a riflettere su quanto questo suo lavoro “dall’alto” con un occhio sempre puntato sulla sua terra, abbia oggi più che mai dato i suoi buoni frutti.

I lavori per il Parco Fotovoltaico inizieranno subito ed avranno una durata di circa 6 mesi. Si tratterà di una costruzione non invasiva per il territorio, una sorta di “vela” sopraelevata di 1,5 m ed estesa per circa 40 ettari nella zona Paludi di Celano dando lavoro a circa 30 persone al giorno. Nella parte inferiore della struttura sarà posto, evitando soluzioni speculative del territorio, un allevamento di oche. Vincitrice della gara è la compagnia Troiani & Ciarrocchi, scelta esclusivamente sulla base della maggiore offerta.

L’azienda, ha sottolineato l’avvocato che ha curato la parte legale del progetto comunale, si è distinta  per numero di collaborazioni con le pubbliche amministrazioni sul panorama nazionale, superando per interventi e qualità anche sfidanti internazionali, caratteri che non sono stati sottovalutati dalla giuria selettiva. Il progetto frutterà più di 5 milioni di Euro l’anno ed avrà la caratteristica di perdurare per decenni, anche quarant’anni di funzionamento, superando così la stima iniziale dei 100 milioni di Euro per vent’anni.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top