Attualità

Celano: cittadini e Tekneko uniti per ripulire la città

Celano – Una giornata ecologica per ripulire la città dall’abbandono in natura dei rifiuti. La società Tekneko, presieduta da Umberto Di Carlo, ha invitato in comune i rappresentanti delle associazioni di Celano per discutere i dettagli di una giornata dedicata all’ambiente. Prevista, inoltre, una campagna di sensibilizzazione al tema delle discariche abusive. Hanno presenziato per la società che si occupa della raccolta e della gestione dei rifiuti, Marianna Martorelli (direttore della produzione), Pier Pinto Di Carlo (capo cantiere) e Carolina Franchi (ufficio comunicazione). La giornata ecologica, in fase di organizzazione, si terrà il 25 giugno e il ritrovo è previsto in piazza IV Novembre intorno alle 8.30 (ulteriori dettagli a breve). All’evento prenderanno parte i volontari, tra cui anche numerosi bambini. La Tekneko fornirà i mezzi per il trasporto della raccolta, come anche i guanti e i sacchi.

Tra le zone più a rischio è stata individuata via Benedetto Croce, la strada che dalla zona Casali, scende fino alla parte alta del quartiere Campitelli. La Tekneko grazie alla collaborazione della polizia locale e di tutte le altre associazioni che sono state invitate a partecipare, tra cui emergono gli attivissimi volontari dei “Guardiani della natura”, individuerà anche altre località. Durante l’incontro al palazzo comunale, l’associazione anziani ha sollevato il problema della zona che si trova a pochi metri dalla chiesa della Madonna delle Grazie, dove spesso ci sono persone che bivaccano e lasciano immondizia, proprio dove c’è un affresco “a rischio”, che raffigura i Santi Martiri.

Intanto il sindaco Settimio Santilli annuncia: «I primi ad essere sensibilizzati alle tematiche ambientali sono proprio i bambini, una massiccia campagna di informazione sta per essere avviata anche nelle scuole. Una giornata ecologica serve anche per mettere i cittadini in condizione di rendersi conto delle situazioni più a rischio». «L’amministrazione», conclude, «grazie alle guardie ambientali e alla polizia locale, sta avviando anche controlli a tappeto che porteranno all’individuazione dei responsabili degli scempi e quindi ad eventuali sanzioni».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top