Altri articoli

Celano, arrivano le critiche del Pd all’ “amministrazione degli sprechi”

A detta del Circolo Pd, a Celano tutti gli Amministratori, Sindaco in testa, hanno rinunciato definitivamente ad una qualsiasi attività di Governo della Città. Programmazione nessuna, nessun serio investimento capace di arginare la crisi, ma soprattutto nessuna rinuncia agli sprechi. Si va avanti per inerzia, in attesa che qualcosa succeda, e intanto ogni occasione è buona per ripulire le tasche dei cittadini. A tal proposito, l’ultima trovata è stata quella di chiedere ai contribuenti il ​​pagamento delle 4 rate della TARSU non più entro il mese di novembre ma entro il mese di aprile, segno evidente del fatto che, nelle casse comunali, non c’è più un euro. Noi del Circolo Pd rinnoviamo al Sindaco la proposta di tagliare i costi della sua politica e di diminuire la pressione fiscale sui cittadini.

Il Sindaco Piccone continua ad utilizzare persone e strutture pubbliche per interessi personali. Ormai questa amministrazione si manifesta e solo con l’approssimarsi delle elezioni, unicamente per accaparrarsi il voto. Si rifanno vivi addirittura riformisti dell’ultima ora che, passati per convenienza nel centrodestra, tornano oggi a predicare “onestà e coraggio” al miglior offerente. Ma sia ben chiaro: a Celano il Partito Democratico non permetterà che la politica del centrosinistra sia praticata da mercenari.

Bisogna cambiare verso, puntare su una vera e nuova classe dirigente capace di spendersi non per l’intera collettività, per il bene comune. Non possiamo più permetterci amministratori che impegnano, per la spesa corrente, anche i soldi per la ricostruzione post-terremoto e quelli già incassati per l’impianto fotovoltaico, la cui vicenda si va Sempre più complicando. Occorre puntare su persone capaci di tradurre in investimenti concreti le poche risorse oggi a disposizione, in grado di programmare il futuro, di avere un’idea per la quale valga la pena impegnarsi e sperare.

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top