Attualità

Celano, allergie: incidenza superiore dell’11% alla media nazionale

Celano– Si può valutare il tipo di correlazione tra specie e quantità di piante presenti in un centro urbano e incidenza delle allergie su chi ci vive, in particolare sui ragazzi? A questo quesito, in chiave di prevenzione, ha tentato di rispondere un’interessante iniziativa, promossa dal Lions club di Avezzano, in collaborazione con l’istituto comprensivo ‘Beato Tommaso’ da Celano, con la consulenza tecnica del servizio di allergologia dell’ospedale di Avezzano, diretto dal dr. Francesco Murzilli.

I risultati verranno illustrati nel dettaglio nel corso di una convegno, in programma sabato 27 maggio a Celano, a partire dalle ore 9.00, all’auditorium ‘E. Fermi’, dal titolo ‘Le patologie respiratorie e patologie associate’. In attesa delle risposte che arriveranno sabato prossimo, ci sono già alcuni dati davvero sorprendenti emersi da uno screening, condotto proprio a Celano, su un campione di popolazione scolastica di età compresa tra 11 e 13 anni.

Dagli esami effettuati (tra la fine 2016 e l’aprile scorso) su 147 studenti (93 femmine e 54 maschi), che frequentano l’istituto scolastico ‘Beato Tommaso da Celano’, è venuto fuori che 53 (cioè il 36%) sono allergici. Un dato molto sorprendente se si considera che, sia pure riferita a una popolazione che comprende anche gli adulti, l’incidenza nazionale media di queste patologie è del 25%. Insomma, l’asticella della rinite allergica, rilevata tra i 147 allievi dell’istituto scolastico di Celano, ha superato dell’11% i valori della media italiana.

Si può utilizzare questo riscontro in chiave di prevenzione per dare la possibilità alle amministrazioni comunali, a partire da quella di Celano, di scegliere quali e quante piante innestare in un contesto urbano al fine di ridurre la diffusione delle allergie? Un interrogativo che rimanda ancora all’appuntamento di sabato prossimo quando il prof. Angelo Ianni, docente dell’Istituto scolastico celanese, comunicherà i risultati della rilevazione effettuata sulle specie floristiche presenti sul comprensorio comunale, ricognizione resa possibile dalla disponibilità della preside, prof.ssa Vincenza Medina, nell’ambito di un progetto promosso dal Lions club Avezzano, presieduto da Eliseo Palmieri.

Le risultanze della verifica sulla tipologia del patrimonio floristico del territorio comunale, associate al dato scaturito dallo screening condotto sugli allievi, saranno utili elementi di riflessione soprattutto per l’amministrazione comunale, presente al convegno di sabato con il sindaco, Settimio Santilli, nell’ottica di una futura prevenzione delle malattie allergiche. “Per mantenere un sano equilibrio tra uomo e piante”, dichiara il dr. Murzilli, “occorre seguire corrette strategie di cui si dibatterà ampiamente nel convegno, unitamente alle malattie allergiche respiratorie e alle patologie ad esse associate, con suggerimenti terapeutici alle persone allergiche.”

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top