Cultura

C’è anche un po’ d’Abruzzo nel mondo immaginato da ‘Patch for Future’

‘Patch for future’ (letteralmente ‘tappa per il futuro’) pone l’attenzione sulla diffusione su scala mondiale dell’educazione primaria. Proprio per questo sono stati coinvolti gli studenti italiani della scuola primaria e secondaria in una campagna di sensibilizzazione  diretta avente come obiettivo la raccolta di fondi necessari a costruire scuole nei paesi del sud del mondo. L’iniziativa ha visto la partecipazione di oltre 1600 studenti provenienti da tutta Italia.

L’Abruzzo non poteva non prendere parte a questo straordinario progetto. Mostrando la consueta sensibilità e senso di altruismo, alcune aziende, tra le maggiori a livello regionale e nazionale, (Biofucino di Domenico Fidanza e azienda agricola Contestabile, entrambe di Celano in provincia dell’Aquila) hanno risposto ‘presente’ all’invito di Barbara Bracci, per l’occasione promotrice sul territorio del progetto della fondazione Symbola.  Gli obiettivi e le valenze del progetto, per quanto concerne gli aspetti propriamente culturali, inoltre, sono stati illustrati anche alle amministrazioni locali di Celano,Trasacco e Avezzano.

L’intento è quello di sensibilizzare le nuove generazioni alle grandi sfide del futuro e la risposta non si è fatta attendere. Sono stati oltre 5 mila i giovani da tutto il Mondo che hanno aderito alla campagna Patch for future che vivrà il suo momento conclusivo sabato 24 ottobre (ore 18 padiglione Kip) a Expo Milano con la premiazione dei vincitori del concorso riservato alle scuole e con l’inaugurazione della grande opera “The Globe” dell’artista Howtan Re, destinata alle Nazioni Unite. Non finisce qui: la Kip International school, impegnata nella gestione del padiglione Territori attraenti per un mondo sostenibile, lancerà nel mese di ottobre la costituzione del Comitato di promozione di un sistema mondiale di cooperazione per lo sviluppo dei territori. Immaginare un mondo migliore, insomma, è facile e non costa nulla.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top