Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

Cassa integrazione: ogni lavoratore ha già perso 6600 euro


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Le ore di cassa integrazione in Abruzzo autorizzate dall’Inps nel periodo gennaio-ottobre 2013 sono state 30.238.174, 3.792.717 in più rispetto allo stesso periodo del 2012.

Nelle quattro province sono state autorizzate rispettivamente: a L’Aquila 7.288.003 ore di cassa integrazione, a Teramo 8.243.849, a Pescara 3.464.736 e a Chieti 11.241.586. Il dato complessivo della nostra regione, tuttavia, è fortemente sottostimato in quanto le autorizzazioni ai pagamenti della cassa integrazione in deroga sono notevolmente in ritardo per mancanza di risorse.

I lavoratori abruzzesi interessati dalla cassa integrazione, in questi dieci mesi dell’anno, sono stati mediamente 17.338 (posizioni di lavoro a zero ore), di cui circa 5000 in cassa integrazione in deroga.

I lavoratori in cassa integrazione inoltre continuano a perdere salario: infatti ogni lavoratore in cassa integrazione a zero ore nel 2013 ha già perso 6.600 euro, tale che in Abruzzo la perdita complessiva del monte salari è stata di circa 114 milioni di euro.

In tale contesto è necessario un rifinanziamento della cassa integrazione e della mobilità in deroga, in quanto le risorse stanziate dal governo a favore della regione Abruzzo – ad oggi circa 70 milioni – non sono sufficienti: servono infatti almeno altri 35 milioni per coprire tutto il 2013, altrimenti tantissimi lavoratori rimarranno senza reddito e senza lavoro.

Per queste ragioni Cgil Cisl Uil nazionali martedì 19 novembre hanno organizzato un presidio davanti al ministero dello Sviluppo economico, al quale parteciperanno molti lavoratori abruzzesi.

Infine invitiamo il Presidente della giunta regionale, i parlamentari abruzzesi e tutte le istituzioni ad intervenire nei confronti del governo affinché trovi le risorse necessarie in tempi brevi, poiché la situazione è diventata insostenibile.

 

Per la segreteria regionale

SANDRO GIOVARRUSCIO

Click per commentare

0 Comments

  1. Angelo Babusci

    12 novembre 2013 at 13:50

    perche’ nn venite a fare un’intervista anche a noi pulitori delle ferrevie…………….da novembre scorso che sbagliano la busta paga…… dal 29 di maggio dopo 3 anni di cassa richiedono la cassa integrazione in deroga…….nn viene accettata e l’azienda sai che fa????? continua a scrivere sulle buste paga cassa integrazione in deroga, ieri grazie alla firma dei sindacati, l’azienda risulta in regola!!!!! un sindacalista ha addirittura detto che un’azienda come la nostra gli avvocati se li mangia

  2. Giulio Montagliani

    12 novembre 2013 at 13:56

    Come sem fatt na fine

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top