Lavoro

Cartiera Burgo, l’insostenibile pesantezza dell’attendere…

Una ridda di voci accompagna il rientro a lavoro degli operai della cartiera di Avezzano. I rumors si rincorrono in maniera schizoide e ci manca poco che ci si scommetta su. Le varie opzioni sono più o meno note e di certo non fanno fare salti di gioia, ma il paradosso è che molte volte i peggiori alleati di loro stessi sono proprio gli operai.

Terrorizzati da un domani buio (che ci accomuna più o meno tutti) diventano loro malgrado untori e così si sparge la voce che le macchine in cartiera siano state smontate e che siano pronte per il trasferimento a Sora. Notizia smentita e largo al secondo capitolo; lunedì non si riparte e si prosegue con la cassa integrazione. Ma non c’è stata nessuna comunicazione da parte della Burgo in tal senso, quindi…

E allora? Tutti a bordo, si salpa, anche se l’acqua ormai entra da tutte le parti.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top