Politica

Carsoli, stangata in arrivo con la nuova Iuc,la minoranza sul “piede di guerra”

Il sindaco ha convocato per oggi 30 giugno un consiglio comunale ricco di delibere molto importanti tra queste oltre il consuntivo al bilancio 2013 si dovrebbero approvare anche i regolamenti e le tariffe della nuova tassa iuc. Gli atti sono stati consegnati solo giovedì scorso e questo testimonia ancora una volta la volontà autoritaria di governare la nostra comunità.In tal senso chiederemo alla maggioranza di non approvare i punti che riguardano la nuova tassazione ma di posticipare tale proposta di dieci giorni in modo che si possano acquisire idee e proposte dai rappresentanti delle categorie.Siamo certi che la maggioranza non sarà disponibile ad un confronto democratico e per questo che abbiamo comunque inviato i nostri emendamenti che in sintesi riguardano i seguenti punti. Per il Regolamento imu, chiediamo di aggiungere un articolo nuovo :i dipendenti comunali ed i consiglieri comunali entro il 30 gennaio di ogni anno presentano dichiarazione di assenza di conflitti d’interessi con questa tassa locale rendendo pubblica la propria residenza e quella del proprio nucleo familiare.Per l’ Approvazione aliquote TASI chiediamo che:
1 visto che il bilancio di previsione non si approverà prima di agosto le previsioni di spesa per l’anno corrente possono essere ridotte del 20% e quindi essere fissate al valore di 480’000 euro a cui si aggiunga un valore di 3.000euro per la sistemazione del campo di beach volley.

2 Di modificare le aliquote e la detrazione d’approvare nella seguente maniera
Abitazioni principali e relative pertinenze escluse categorie a/1- a/8- a/9 = 0,25 %
Abitazioni principali e relative pertinenze categorie a/1- a/8- a/9 = 0,25 %
Altri immobili categoria C = 0.15%
Altri immobili categoria D = 0.1%
Immobili abitazioni secondarie =0.1 %
3 detrazione fissa di 50 euro per nuclei familiari con reddito fino a 25.000 euro irpef.

Regolamento tasi
modifica articolo 4 comma 3 :
l’occupante sarà tenuto al versamento della tasi nella misura del 30% mentre il titolare sul diritto reale dell’immobile della restante quota del 70
Per ilRegolamento tari chiediamo di Modificare : nel caso di abitazioni a disposizione, condotte da soggetti residenti nel comune , ove non risulti anagraficamente alcun nucleo familiare , verrà associato ai fini del calcolo un numero di occupanti pari ad 1
E di AggiungereIl punto 9
Le abitazioni destinate a bed and breakfast vengono associate ai fini del calcolo ad unmumero di occupanti pari a 6

All’ art.24 chiediamo di prevedere una riduzione per le famiglie in difficoltà economica secondo il seguente schema:
REDDITO FAMIGLIE INDICATORE ISEE PERCENTUALE RIDUZIONE
ISEE = 0 50%
ISEE = INFERIOREA 3. 000 30 %
ISEE = TRA 3.000 E 5.000 15%

E proponiamo una RIDUZIONE DEL 50% PER LE FAMIGLIE CON FIGLI I CUI GENITORI PERDONO ENTRAMBI IL LAVORO NELL’ANNO DI RIFERIMENTO O IL SINGOLO GENITORE SE SEPARATO

Una Riduzione per utenza domestica non stabilmente attiva: 10 % dell’intera tariffa, per le utenze non stabilmente attive (abitazioni tenute a disposizione

E una riduzione per i volontari del gruppo comunale di protezione civile pari al 10% pernucleo familiare di appartenenza
in caso di attività produttive presenti nelle frazioni di Villa Romana, Colli di Monte Bove, Tufo, Monte Sabinese, Poggio e Pietrasecca si applica una riduzione del 15%,
e per le attività che verranno attivate nelle frazioni si prevede che nel primo anno di esercizio la riduzione sia pari al 50%
per non parlare delle iniquità che la maggioranza ha adottato nel ripartire la quota variabile delle utenze domestiche e per quelle non domestiche .
Fermatevi almeno 10 giorni ascoltate le esigenze e le proposte e formulate una proposta più equilibrata.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top