Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Politica

Carsoli, Il sindaco D’Antonio scrive a Matteo Renzi (e p.c. al segretario regionale Pd Paolucci)


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Il sindaco di Carsoli Domenico D’Antonio, dopo aver risposto punto per punto alle critiche dell’ex sindaco e consigliere comunale Mario Mazzetti, non si ferma e decide di manifestare il suo sconcerto per il comportamento degli esponenti locali del Pd. Scrive, quindi, una lettera aperta al presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi e, per conoscenza, al segretario regionale Pd Silvio Paolucci.
«Ill.mo Presidente,
desidero principalmente esprimerLe tutto il mio apprezzamento ed il mio sostegno per l’opera incessante e meritoria di cambiamento, innovazione e rinnovamento che sta faticosamente portando avanti nell’interesse dei nostri ragazzi e dell’Italia intera.
La mia lista civica, composta completamente da giovani di diversa estrazione culturale ed alla prima esperienza politico-amministrativa, è riuscita ad affermarsi e sconfiggere la lista guidata dal sindaco uscente, nonché segretario provinciale del Pd, Mario Mazzetti, presentando alla cittadinanza un programma che assomiglia molto, nelle linee guida, a quello portato avanti dal Suo Governo: riduzione dei costi della politica (abbiamo ridotto del 50% la spesa per indennità amministratori), lotta agli sprechi, alle spese inutili, alla burocrazia, rispetto degli interessi di tutti al di là delle appartenenze politiche e ricerca di soluzioni eque, logiche, motivate e non basate sulla semplice ricerca del consenso.
Mi preme anche ringraziarLa per l’iniziativa relativa all’edilizia scolastica, di cui il nostro territorio è stato beneficiario per ben tre interventi, di cui due relativi a “Scuole sicure” ed uno relativo a “Scuole belle”.
Il motivo per cui Le scrivo, oltre alla manifestazione del mio apprezzamento ed alla richiesta di attenzione alla difficile situazione dei nostri Comuni, è per sottoporLe alcune domande riguardo all’atteggiamento e comportamento del circolo locale del Pd.
La prima: come mai il circolo del PD locale, insieme al segretario provinciale Pd Mario Mazzetti, consigliere di minoranza nella nostra amministrazione, avalla e sostiene comportamenti illegittimi e diseducativi di alcuni genitori che, non condividendo la nostra decisione di rendere completamente gratuito il servizio di trasporto scolastico per gli alunni delle frazioni (in quanto ritenuti più disagiati), ma con l’obiettivo di offrirlo per il successivo anno scolastico completamente gratuito, stanno mettendo in atto un’azione di disobbedienza civile, usufruendo del servizio pur non pagando la quota prevista e lanciando un’aperta sfida non al sindaco (come loro pensano di aver fatto), ma all’intera cittadinanza che rispetta le leggi e le delibere comunali?
Dove sta il senso delle istituzioni di tali persone che, insensibili delle conseguenze che simili comportamenti possono determinare, si preoccupano esclusivamente di cavalcare e fomentare i contrasti e le divisioni? (sarà forse perché il promotore, da quel che ci è stato riferito, è un sindacalista o ex sindacalista della Cgil, oppure perché si preoccupano esclusivamente della ricerca del consenso?).
La seconda domanda: come mai, mentre Lei, insieme ai rappresentanti del Suo Governo, è impegnato strenuamente nella riforma della pubblica amministrazione e nel portare avanti la cosiddetta spending review, sempre il consigliere Mazzetti, non trova di meglio che presentare al nostro bilancio di previsione 2014 (approvato martedì scorso) emendamenti relativi all’inserimento nella pianta organica di ulteriori figure ed all’assunzione di 2 dipendenti, chiedendo la revoca della nostra delibera di giunta comunale che, proprio nella logica del risparmio e dell’ottimizzazione, aveva deliberato, con riguardo al fabbisogno di personale, che non avrebbe fatto ricorso a nuove assunzioni, se non dopo aver riorganizzato la macchina amministrativa, facendo ricorso alla mobilità interna e verificato l’impossibilità ad amministrare in modo efficiente ed efficace con le risorse attualmente in essere?
Penso che simili comportamenti, oltre che apertamente non in linea con le sue indicazioni, risultino anche contradditori ed ingiustificabili agli occhi di noi amministratori e dei cittadini e, soprattutto, fuorvianti per gli iscritti ed i simpatizzanti del PD, come del resto è stato riscontrato anche in altre circostanze, in cui simili atteggiamenti sono stati apertamente criticati da altri iscritti.
AugurandoLe buon lavoro e di poter mantenere la determinazione necessaria per scardinare i molteplici poteri ed interessi, interni ed esterni, che si frappongono ad un sano e necessario cambiamento, La saluto con cordialità e con l’auspicio di poterLa ospitare nel nostro magnifico Comune».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top