Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Politica

Carceri abruzzesi sovraffollati, Melilla: “Ministro Orlando annuncia nuovo padiglione a Sulmona”


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

“Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, nel rispondere alla mia interpellanza sulla situazione carceraria abruzzese, ha annunciato l’esecuzione del nuovo padiglione per 200 posti nel Carcere di Sulmona, con un investimento di 15.610.904 euro”. Lo rende noto Gianni Melilla, deputato Sel/SI, che aggiunge: “Negli istituti penitenziari abruzzesi la popolazione carceraria è di 1694 detenuti a fronte di una capienza regolamentare di 1587 posti detentivi. Il Ministero ha elaborato un Piano di azione nazionale per la prevenzione dei suicidi in carcere, e questa scelta è particolarmente importante in una regione come l’Abruzzo in cui vi sono ricorrenti suicidi, tentativi di suicidio, e centinaia di casi di autolesionismo gravi. Nel solo carcere di Sulmona negli ultimi 10 anni vi sono stati 13 suicidi”.

“Ho ribadito la necessità di destinare nuove risorse finanziarie per coprire i vuoti di organico nel personale penitenziario – continua Melilla – dalla polizia agli educatori, dagli amministrativi alle professioni sanitarie. Vi è una complessità della popolazione carceraria con molti detenuti psichiatrici, tossicodipendenti e stranieri da affrontare in termini globali. Infine occorre investire nuove risorse per dare lavoro ai detenuti, che attraverso un impegno professionale possono rieducarsi e avere un futuro di legalità quando usciranno dal carcere. L’efficacia delle misure alternative al carcere è un elemento strutturale di una nuova politica di esecuzione della pena – conclude il deputato – su cui deve fondarsi il nuovo ordinamento penitenziario italiano”.

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top