Attualità

Carabinieri L’Aquila: “800 chiamate, 100 interventi”

Provincia – Dalla mattina di ieri sono giunte sul 112 ben 800 chiamate, e sono stati eseguiti dai militari oltre 100 interventi a favore di persone in situazioni di grave difficoltà. Lo dice il comandante provinciale dei carabinieri del L’Aquila. Montereale e Campotosto i centri maggiormente colpiti dal sisma che contano il maggior numero di sfollati. In questi centri e nelle loro frazioni numerosissime sono state le persone soccorse dai militari. Molti i casi di serio e grave pericolo di vita.

A Campotosto un 90enne con seri problemi sanitari è stato portato fuori dalla propria abitazione situata in pieno centro storico, così come due coniugi rimasti completamente bloccati dalla neve in località Rio Fucino. A Montereale, nella frazione di San Giovanni di Paganica, unitamente alla Protezione Civile, i militari hanno prestato assistenza a due anziani rimasti bloccati in casa da oltre 1 mt di neve, uno dei quali è stato accompagnato d’urgenza, a causa delle precarie condizioni di salute, presso il distretto sanitario di base del paese.
Ancora nella frazione di Castel Paganica di Montereale due anziani del ’29 e del ’30 sono stati letteralmente liberati dalla loro abitazione sepolta dalla neve a causa del terremoto dai militari e dai volontari della Protezione Civile, che hanno spalato a mano un vero e proprio muro di neve creatosi sull’ingresso di casa.

«Continuo inoltre l’impegno garantito dai militari anche sul fronte dell’antisciacallaggio e della vigilanza alle abitazioni, moltissime , abbandonate sia per paura che per i danni, tanto a L’Aquila quanto nel suo intero interland», ha aggiunto il tenente Maximiliano Papale.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top