Politica

Capistrello: Lusi si defila e presenta ufficialmente il candidato sindaco del PD

Ieri pomeriggio nella sala consiliare del comune di Capistrello il PD ha ufficializzato e presentato il suo candidato sindaco alle prossime elezioni. È Francesco Piacente, già assessore al bilancio per la giunta Lusi, la punta di diamante che il PD ha deciso di appoggiare all’unanimità come capolista della lista civica “Un paese in comune”. Presenti alla conferenza le più alte cariche del PD locale: l’assessore regionale al bilancio Giovanni D’Amico, il consigliere provinciale Mauro Rai, il consigliere regionale Lorenzo Berardinetti, il segretario provinciale del Pd Mario Mazzetti e il segretario del circolo del Pd di Capistrello Gianluca Picozzi. Tutti ci hanno tenuto a ricordare come fosse difficile la situazione quando l’amministrazione Lusi vinse la scorse elezioni e quanto abbia fatto per il paese, risanandolo insieme alla sua squadra dal gravissimo dissesto finanziario e nel contempo riuscendo persino ad investire in opere pubbliche. E nessuno ha avuto dubbi sulla candidatura di Piacente, decisa senza nemmeno un voto contrario.
Dal canto suo il sindaco uscente Antonino Lusi ha ricordato il lavoro fatto in questi anni e i risultati raggiunti. Risultati che sono stati possibili soltanto perché “la giunta e tre membri dell’opposizione hanno lavorato all’unisono. Nessuno ha ordinato, ” – dice Lusi – “prevaricato; abbiamo ascoltato il paese e guardato al futuro. È questo il lascito che lasciamo alla futura amministrazione”. Il sindaco parla di questo passaggio come “un passaggio sereno, una scelta unanime non di facciata del nuovo candidato sindaco perché Piacente è la figura più idonea”. “La squadra” – dice ancora Lusi – “è rimasta quella che presentato le sue credenziali durante questi 5 anni: amministrare con correttezza e serietà guardando ala futuro”.

Prende poi la parola il candidato Francesco Piacente che innanzitutto ci tiene a ringraziare tutto il gruppo che ha affrontato il periodo difficile e ha fatto quadrato intorno al suo nome. “Ci siamo uniti e abbiamo creato una nuova classe dirigente. Una classe dirigente che ha molto da dire a Capistrello, alla Marsica e a tutta la provincia perché vogliamo essere un esempio di buona amministrazione. La mia candidatura è nata sotto la stella dell’unità e del ricambio generazionale. I primi 5 anni avevamo l’obiettivo di risanare l’unico comune fallito d’Abruzzo. Finisce il primo tempo e si apre un secondo tempo in cui le parole d’ordine saranno sviluppo e crescita. Abbiamo la forza e le risorse, ma ci se la può fare solo costruendo una lista che sia rappresentativa della realtà capistrellana e questo è possibile solo dialogando. Il PD è la spina dorsale di tante realtà che ci vedono come un punto di riferimento e ci guardano con speranza. Sarà una lista civica, un progetto amministrativo aperto, che si chiamerà, come nel 2010, “Un paese in comune”. Il senso di squadra ci ha fatto arrivare fin qui. Ora io spero di essere all’altezza della sfida”.
Erano presenti alla conferenza stampa incontro anche il vicesindaco Alessandro Croce, il consigliere Alessandro Lusi, l’assessore all’ambiente Arnaldo Mariani.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top