Politica

Capistrello, la minoranza abbandona il consiglio comunale

Durante la seduta consiliare di ieri, sabato 4 giugno, convocata alle ore 16:30 dal presidente del consiglio comunale Francesco Bisegna, i quattro consiglieri all’opposizione del comune, Francesco Piacente, Dina Bussi, Anna Rita Mariani e Wilma Stati, hanno abbandonato l’aula senza aver terminato la discussione del primo punto all’ordine del giorno, a fronte di un calendario di 12 punti.

“Ci troviamo di fronte ad un grave gesto di immaturità, irresponsabilità e mancanza di rispetto per il ruolo pubblico ‘indossato’ – ha affermato il sindaco di Capistrello Francesco Ciciotti – La miccia è stata infiammata dalla situazione acque della scuola locale di Santa Barbara. “Esiste una denuncia partorita proprio dai consiglieri di minoranza, che ha portato alla messa in moto delle indagini – specifica il primo cittadino – quindi trovo fuori luogo e privo di senso continuare a discutere senza aggiungere qualche novità rilevante su un argomento che si trova, in questo momento, al vaglio della magistratura. Questo è stato il motivo del loro abbandono”.

Tra i 12 i punti posti all’Odg, la salvaguardia del paese e della sua vita sociale e la sicurezza dei cittadini. Primo fra tutti, il tema della videosorveglianza.”E’ già la terza volta che i consiglieri abbandonano l’aula del consiglio – conclude Ciciotti – gadirei che tutti i componenti del mio comune mostrino un po’ più di rispetto per la maggioranza e la cittadinanza che li ha votati”.

Ultime notizie

To Top