Politica

Capistrello, approvato il bilancio 2015: riduzione Tasi, Imu e Irpef

Il consiglio comunale di Capistrello, ha approvato ieri sera il bilancio di previsione 2015 e la ridefinizione delle nuove aliquote per tasse e tributi. Il bilancio approvato, dopo un lungo accertamento dei residui della precedente amministrazione che hanno stravolto i dati economici e finanziari del paese, sarà sottoposto all’approvazione del consiglio comunale, dopo i doverosi controlli del revisore dei conti.

Durante il consiglio, il sindaco Francesco Ciciotti ha provveduto alla riduzione delle aliquote applicate dalla precedente amministrazione per Tasi, Imu e addizionale comunale irpef. In dettaglio: le aliquote per l’applicazione del tributo per servizi indivisibili (Tasi) scende dall’1 per mille allo 0,5 per mille. Le aliquote per l’applicazione dell’imposta municipale propria (Imu) dal 9,6 per mille all’8,6 per mille e l’addizionale comunale irpef da 0,8 a 0,6 per mille. L’abbattimento delle aliquote consentirà ai cittadini di risparmiare in un anno circa 300.000 euro.

“Tutto ciò è stato possibile grazie alla rinuncia degli amministratori ai compensi loro spettanti ed ai risparmi scaturiti da un’attenta revisione di contratti per le polizze assicurative e la telefonia – dichiarano gli amministratori comunali – . Per la sola telefonia fissa e mobile, il risparmio sfiora il 50%. L’amministrazione comunale, basata sui presupposti del ‘buon padre di famiglia’, comincia a dare i suoi frutti, e non sono terminate le verifiche dei contratti che il comune ha stipulato nel tempo con diversi fornitori. Non appena approvato il bilancio di previsione – conclude la giunta Ciciotti – si darà avvio alle numerose opere pubbliche”.

 

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top